Christina Aguilera…“Gin” in a bottle

Nelle prime ore di ieri martedì primo marzo Christina Aguilera è stata arrestata perchè visibilmente su di giri e messa al fresco per la sua stessa incolumità, e quindi  riprendersi del tutto. Stessa sorte è toccata anche al suo fidanzato, anch’egli arrestato e sotto indagine del DUI.
Secondo quanto riferisce Steve Whitmore,  portavoce dello sceriffo della contea di Los Angeles,  all’incirca verso le 7:30 della mattina, la celebre cantate è stata rimessa in libertà dalla detenzione dal commissariato dello sceriffo nella zona di West Hollywood.

Whitmore stesso ha affermato che: “Noi non abbiamo alcun desiderio, né la ben che minima intenzione, di  perseguirla penalmente. È solo per una questione di pubblica sicurezza. Quando è stata in grado di ritornare, destreggiarsi e pensare per conto suo, per ritrovare la strada di casa  è stata rimessa in libertà.” 

 La trentenne Aguilera, era seduta al fianco del suo fidanzato Matthew Rutler, nella macchina guidata da lui, quando  verso le 2:45 di notte  sono stati accostati dal vicesceriffo che ha rilevato  l’eccessiva velocità della macchina  che zigzagava sulla strada. Così entrambi sono stati arrestati: la  Aguilera perchè ubriaca fradicia e lui Rutler per DUI.

Sempre Whitmore ha voluto ribadire che: “lei non era in grado di prendersi cura di sé  essendo del tutto incapace di fare qualsiasi cosa, ma in ogni caso cooperava e collaborava con la Polizia. In ogni caso, non è stata per niente aggressiva ed era solamente  sbronza!”

 

Lo stesso Whitmore ha affermato che secondo la legge, una persona può essere trattenuta in custodia se
non è in grado di prendersi cura di sé. Quando la celebre cantante si è sentita meglio ha detto semplicemente di volersene andare e sempre lo sceriffo e il suo vice le hanno concesso la libertà. Gli agenti dell’ ufficio stampa dell’ Aguilera non si sono resi reperibili per riferire dell’accaduto.

Maria Luisa L. Fortuna