Inter, consegnato l’Ambrogino d’Oro. M. Moratti: “Milano siamo noi”

INTER, CONSEGNATO L’AMBROGINO D’ORO. Grande festa ieri a Palazzo Marino, sede del Comune di Milano. Il Sindaco Letizia Moratti ha infatti premiato l’Inter ed il suo presidente Massimo Moratti con l’Ambrogino d’Oro, il premio istituito dal comune meneghino per premiare le personalità della città di Milano che si sono distinte nel corso dell’anno e che hanno dato lustro al capoluogo lombardo. Un premio consegnato per festeggiare le numerose vittorie conseguite dall’Inter lo scorso anno.

L. MORATTI: “INTER ECCELLENZA DI MILANO” – La premiazione alla squadra nerazzurra si è svolta nella famosissima sala Alessi. Seduta in prima fila c’era tutta la formazione che ha trionfato lo scorso anno (assente Stankovic per influenza, ndr). Nel resto della stanza era presente invece tanta folla, ed anche numerosi consiglieri ed assessori comunali: uno di questi vestito con la maglia di Sneijder è stato scambiato per un ultrà, ed è stato cacciato via. La cerimonia ha comunque visto un breve discorso del Sindaco Letizia Moratti, grandissima tifosa dell’Inter, che ha dapprima sbagliato sulla data di nascita della squadra (aveva detto prima 1808, poi 1909, ed infine 1908, ndr), e che ha poi consegnato il premio dicendo che “L’Inter rappresenta un’eccellenza, al di là del tifo; un’eccellenza del grande calcio, che porta il nome di Milano nel mondo“.

M. MORATTI: “L’INTER E’ MILANO” – Una volta ricevuto il prestigioso premio, Massimo Moratti ha voluto ringraziare il Sindaco milanese, ed ha voluto anche dedicarlo a tutti coloro che lavorano con lui per il bene della sua Inter. Moratti ha anche ringraziato la città di Milano, che secondo lui è stata vicina alla sua squadra nel corso della cavalcata trionfale dello scorso anno, ed ha poi lanciato una battuta agli storici rivali del Milan. “L’Inter è Milano– ha affermato Moratti, che poi ha aggiunto –I tifosi dell’Inter sono sempre stati considerati i milanesi veri. L’Inter ha sempre rappresentato l’orgoglio dello sport milanese; ha più radici l’Inter per la città che il Milan, anche se poi, comunque, anche la squadra rossonera ha fatto bene“.

M. MORATTI SU MOU E SCUDETTO – Il presidente nerazzurro è stato assiepato dai cronisti presenti a Palazzo Marino, dopo aver ricevuto il premio. A Moratti sono state fatte domande su Mourinho e sulla lotta scudetto, ed a queste ha risposto così: “Un ritorno di Mou? Lo cacceranno solo tra cinque anni, quindi c’è modo di aspettare. Lo scudetto? L’Inter deve andare avanti di questo passo, anche perchè essere vicini alla vetta da più motivazioni. Noi comunque dobbiamo fare sempre bene e sperare che il Milan perda qualche punto“.

Simone Lo Iacono