Cgil, Camusso a Cisl e Uil: “Uniti pur nelle differenze”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:34

”Non dobbiamo perdere il filo dell’unità anche se le differenze sono profonde”. E’ questo, in sostanza, il messaggio che il segretario generale della Cgil, Susanna Camusso, fa pervenire a Cisl e Uil, affinché non venga abbandonata la strada dell’unità sindacale.

All’indomani della proclamazione dello sciopero generale di 4 ore, fissato dalla Cgil per il 6 maggio, contro l’attacco ai diritti dei lavoratori e contro l’assenza di politiche di sostegno all’economia da parte del governo, uno sciopero su cui aspre critiche sono giunte proprio dai leader di Cisl e Uil, la donna al vertice del più grosso sindacato italiano sottolinea che proprio perché le differenze sono profonde ”bisogna ridotarsi di regole e di comportamenti che non diano per scontato una divisione, ma che chiamino i lavoratori a scegliere e decidere, trasformandoli da arbitri in protagonisti di questa scelta”.

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!