È Vittorio Grilli il nuovo presidente del comitato economico Ue

Il direttore generale del Tesoro, Vittorio Grilli, è stato eletto presidente del Comitato economico e finanziario della Ue, l’organismo che prepara i lavori del Consiglio europeo sullo stato economico e finanziario dell’Unione.

Grilli succede all’austriaco Thomas Wieser e tra i suoi compiti avrà quello di seguire la situazione economico-finanziaria dell’Unione e dei Paesi membri e di riferire al Consiglio e alla Commissione Ue.

L’italiano è stato eletto dai componenti del Comitato costituito dai rappresentanti dei 27 Stati membri, più un rappresentante della Commissione Ue ed uno della Bce. Secondo le fonti diplomatiche della notizia riportata dall’Ansa, per la rappresentanza italiana presso la Ue si tratta soprattutto di “una conferma del generale apprezzamento per le qualità di Grilli e per la capacità dell’Italia di esprimere personalità di spicco alla guida delle istituzioni economiche e finanziarie europee”.

Il Comitato economico e finanziario, istituito dal trattato di Maastricht nel 1999 e attualmente regolato dall’articolo 134 del trattato di Lisbona, ha il compito di “formulare pareri, sia a richiesta del Consiglio o della Commissione sia di propria iniziativa destinati a tali istituzioni”, di “seguire la situazione economica e finanziaria degli Stati membri e dell’Unione e riferire regolarmente in merito al Consiglio ed alla Commissione”, di “contribuire alla preparazione del Consiglio” Ecofin e di “esaminare, almeno una volta all’anno la situazione riguardante i movimenti di capitali e la libertà dei pagamenti”.

Nato a Milano il 19 Maggio 1957 e laureato in Discipline Economiche e Sociali all’Università ‘Luigi Bocconi’, Grilli dal maggio 2005 è direttore generale del Tesoro – Ministero dell’Economia e delle Finanze e dal dicembre dello stesso anno è presidente della Fondazione Istituto Italiano di Tecnologia (Iit).

Dal luglio 2002 al maggio 2005 è stato Ragioniere Generale dello Stato – Ministero dell’Economia e delle Finanze, dal 2001 al 2002 è stato Managing Director alla Credit Suisse First Boston, Londra e dal 1994 al 2000 è stato Capo della Direzione I – Analisi Economico-Finanziaria e Privatizzazioni – del Dipartimento del Tesoro, Ministero del Tesoro, Bilancio e Programmazione Economica.

Dal 1990 al 1994 è stato ‘Woolwich Professor of Financial Economics’ presso l’ University of London, Birkbeck College, e dal 1986 al 1990 è stato Professore al Dipartimento di Economia, Yale University.

Marco Notari