Salone Mido di Milano: i nuovi occhiali della prossima stagione

Montature di legno, soprattutto tek e ciliegio, con forme un po’ vintage e magari alcune lavorazioni artigianali, ma anche occhiali di carta riciclata da giornali o fumetti di fattura giapponese: l’ecosostenibilita’ che diventa pretesto per un’eleganza chic e’ senz’altro una delle tendenze piu’ forti nel mondo dell’occhialeria, secondo le prime anticipazioni in arrivo dal salone Mido, rassegna di riferimento del settore che si è preparata ad aprire l’evento di Fieramilano.

Nei padiglioni di Rho-Pero, da venerdì 4 a domenica 6 marzo, sono stati oltre 1100 gli espositori che hanno esposto in vetrina le loro nuove collezioni, con importanti ritorni e con un aumento del 5% nella superficie espositiva, dopo che nelle ultime due edizioni la rassegna aveva subito gli effetti della crisi. Ma nel caleidoscopico universo di proposte elaborate da griffe e aziende sono anche altri i trend individuabili: a cominciare dalle misure, con occhiali sfacciati e di grandi dimensioni, modelli stile burlesque ispirati agli anni ’50 e a forma di occhi di gatto, in rosso e nero come quelli di una Dita Von Teese. Occhiali esagerati, insomma, nelle forme e nei colori, che si presentano fluorescenti, arancio, rosa e anche con enormi lenti a specchio. Accanto a questo genere, domina poi lo stile un po’ da intellettuale, o da nerd. E quindi spazio anche a occhiali da vista con montature spesse o modelli ‘brow line’, che raddoppiano l’arco sopraccigliare con la montatura che copre la lente solo nella parte superiore, dando un’aria piu’ concentrata e seducente allo sguardo.

Alice Sommacal