Serie A,Udinese-Bari 1-0: Di Natale risolve su rigore

UDINESE-BARI 1-0   L’Udinese batte il Bari per 1-0 e si porta al 4° posto, in attesa del posticipo serale fra Lazio e Palermo. Friulani ben lontani da quanto visto domenica scorsa a Palermo, soprattutto per merito di un Bari molto ordinato tatticamente e che chiude bene ogni spazio. Mutti può essere in parte soddisfatto, dato che i suoi hanno dimostrato di essere tutt’altro che rassegnati, dando tutto fino a quando le forze lo hanno concesso; Guidolin ha avuto qualche difficoltà ad interpretare la partita, ma ha poi optato per l’ingresso di Corradi, che ha dato i suoi frutti, poichè le tre punte hanno messo maggiore apprensione alla difea in maglia rossa.

1° Tempo – Nessuna sorpresa di formazione per l’Udinese, mentre nel Bari l’ex Chievo, Bentivoglio, viene schierato al posto di Donati. Bari tutt’altro che demotivato: i pugliesi si chiudono molto bene, ripartendo poi con buona incisività.

Al 7′ episodio dubbio: punizione dalla trequarti per l’Udinese, palla in area e Gazzi salta col braccio aperto e tocca il pallone. Quattro minuti più tardi il Bari si fa pericoloso: lancio per Huseklepp che entra in area e tira, ma la conclusione e deviata in corner dall’ottimo ritorno di Benatia.

La prima occasione per i padroni di casa arriva solo al 20′: Inler trova la profondità per Sanchez, cheentra in area e tenta un rasoterra sul primo palo, ma Gillet è bravo a respingere di piede.

Al 24′ pasticcio di Zapata: Huseklepp ruba palla al colombiano, entra in area e prova a servire Okaka completamente libero, ma ancora una volta è Benatia a deviare in angolo, rischiando anche l’autorete.

L’Udinese non trova spazi è trova molte difficoltà nel tessere trame incisive. Al 41′ è nuovamente protagonista Zapata, che sbaglia un appoggio: la palla arriva a Bentivoglio, suggerimento per Ghezzal che dal limite cerca l’esterno destro, ma Handanovic è bravo a parare, rifugiandosi in angolo.

2° Tempo – L’Udinese rientra in campo con più convinzione rispetto alla prima frazione di gioco e trova il goal-vittoria con Di Natale. Il bari per poco non beffa i bianconeri, sfiorando la rete nel finale.

Padroni di casa che al 3′ vanno subito vicini al vantaggio: uno-due fra Cuadrado e Inler, l’esterno destro entra in area e calcia, ma Gillet si oppone e manda in angolo.

Al 17′ Sanchez, fino a quel momento ben imbrigliato dalla retroguardia pugliese, ha un guizzo: il cileno ha palla sulla sinistra, rientra sul destro e dal limite dell’area lascia partire un tiro a girare che esce non di molto. Udinese che comunque fa fatica a trovare spazi, ma al 29′ arriva l’episodio che cambia l’inerzia del match: Sanchez punta Parisi, lo salta, ma il terzino ex Messina atterra il sudamericano all’interno dell’area, provocando il calcio di rigore. Alla battuta si presenta Di Natale, che con freddezza spiazza Gillet e porta in vantaggio i suoi.

Il Bari accusa il colpo e sembra non avere più le forze di ribaltare l’azione e di cercare il pareggio. I friulani però non chiudono la partita e al 49′, ultimo dei 4 minuti di recupero concessi, rischiano di subire la beffa: punizione a centrocampo, tutto il Bari in area, palla che rimane al limite tra i piedi di Rudolf, il quale trova la giusta coordinazione e lascia partire un bel sinistro, su cui Handanovic ha un riflesso strepitoso.

Tabellino:

Udinese (3-5-2): Handanovic; Benatia, Zapata, Domizzi; Cuadrado (27′ st Corradi), Pinzi, Inler, Asamoah, Armero (28′ st Pasquale); Di Natale (41′ st Abdi), Sanchez. A disposizione: Belardi, Coda, Badu, Denis. All.: Guidolin

Bari (4-3-2-1): Gillet; A.Masiello, Glik, Belmonte (35′ M.Rossi), Parisi (36′ st Rivas); Bentivoglio, Codrea, Gazzi; Huseklepp (36′ st Rudolf), Ghezzal; Okaka. A disposizione: Padelli, Donati, Romero, Kopunek. All.: Mutti

Marcatori: 29′ st rig. Di Natale

Ammoniti: Cuadrado (U), Codrea, Okaka, Ghezzal, Parisi, A.Masiello (B)

Espulsi: nessuno

Alberto Ducci