Bergamo, torna la paura: scompare ventenne da Brembilla

L’incubo rapimenti sembra non voler allontanarsi dalla provincia di Bergamo.

E’ ancora presto per sapere se l’allontanamento di Marco Locatelli, ventenne residente nel comune di Brembilla, possa non essere stato volontario, ma nella zona l’apprensione è tanta, specialmente dopo gli ultimi avvenimenti: su tutti la vicenda di Yara Gambirasio, ritrovata morta il 26 febbraio dopo che era scomparsa da Brembate di Sopra nel tardo pomeriggio del 26 novembre scorso.

A denunciare la scomparsa del ragazzo sono stati i suoi familiari: Marco è uscito di casa sabato sera, senza farvi più ritorno.

L’ultima volta che è stato visto indossava un giubbino nero e un paio di pantaloni della tuta di colore blu del noto marchio sportivo Adidas. Ai piedi scarpe da ginnastica di colore bianco.

Pronte sono scattate le ricerche condotte dai carabinieri e dai volontari della protezione civile: a Brembilla sono state appese delle fotografie segnaletiche per divulgare il più possibile il volto di Marco, nella speranza che qualcuno vedendolo possa informare i parenti e gli stessi uomini delle forze dell’ordine.

A tal proposito sono state diffuse alcuni numeri per chiunque abbia segnalazioni da inoltrare. I recapiti da contattare sono questi: 3355901770 e 0345330000.

Sempre in territorio bergamasco, nei giorni scorsi, si era registrata la scomparsa di Daniel Busetti: il ragazzo allontanatosi dopo un incidente automobilistico di cui si sentiva responsabili, non ha più fatto ritorno a casa. Dopo alcune segnalazioni che non hanno comunque convinto il ragazzo a ritornare sui suoi passi, il giovane è stato trovato morto per assideramento nei pressi del torrente Chiusella in provincia di Torino.

La speranza a Brembilla è quella che nel caso di Marco si possa trattarsi di un allontanamento provvisorio e volontario e che il giovane possa così fare presto ritorno tra le braccia dei familiari.

Nella foto: Marco Locatelli, 20 anni, scomparso da Brembilla lo scorso 5 marzo.

S. O.