Le nocciole abbassano il colesterolo cattivo

Le nocciole contrastano il colesterolo cattivo, abbassando del 5 % i suoi livelli e diminuendo il rischio di malattie cardiovascolari. Un anno fa era stata questa proprietà benefica anche nelle noci.

A rivelarlo uno studio eseguito all’Università di Otago in Nuova Zelanda e pubblicato dal “European Journal of Clinical Nutrition”, secondo il quale oltre ad essere ricche di vitamina E le nocciole riescono appunto ad abbassare i livelli di colesterolo “cattivo” (LDL), favorendo quello “buono” (HDL). Tutto grazie agli antiossidanti e i grassi polinsaturi di cui sono ricche, i quali stimolerebbero l’equilibrio del colesterolo.

Per arrivare a queste conclusioni, i ricercatori, diretti dal dottor Brown, hanno eseguito un dieta –test su un gruppo di 50 persone con livelli di colesterolo elevati: i partecipanti allo studio dovevano consumare 30 grammi di nocciole al giorno, per periodi di 4 settimane con un intervallo di due per poi riprendere. A fine studio, in tutte le persone sotto esame si è constatato che i loro livello di colesterolo cattivo si era abbassato del 5% favorendo quello buono e quindi diminuendo il rischio di andare incontro a malattie cardiovascolari.

E’ ormai noto a tutti il fatto che la frutta secca nonostante sia ad elevato contenuto calorico, sia ricca di sostanze che aiutano il nostro organismo a vivere meglio. Consumare un pugno di mandorle, noci, nocciole e simili al giorno aiuta a combattere i radicali liberi e i grassi antiossidanti e polinsaturi in essi contenuti favorendo l’elasticità e la giovinezza della pelle. Ora le useremo anche come rimedio naturale contro il colesterolo.

Adriana Ruggeri