Napoli-Brescia 0-0:Mazzarri inveisce contro gli arbitri. Iachini elogia i suoi

NAPOLI-BRESCIA 0-0. Il Napoli pareggia in casa contro il Brescia per 0 a 0, e dice addio ai sogni di gloria e di scudetto. Il Milan è infatti lontano 8 punti, e gli uomini di Mazzarri devono ora stare attenti all’Udinese, che è distante solo 3 punti. Nella gara di ieri Zuniga, Cavani e C. Lucarelli ci hanno provato in tutti i modi a segnare, ma hanno dovuto fare i conti con un super Arcari e con i salvataggi sulla linea di Berardi. Per la squadra di Iachini ci ha provato invece Caracciolo, che nei minuti finali ha ciccato due clamorose azioni da gol a tu per tu con De Sanctis.

I commenti a fine gara sono stati i seguenti.

Nel Napoli ha parlato Mazzarri, che è stato espulso da Mazzoleni al 34′, per le sue proteste esplose per un calcio di rigore non dato per un presunto fallo di Accardi su Maggio. “Il fallo su Maggio è evidente, era rigore sacrosanto– ha detto ai microfoni di SkyL’ho fatto presente al quarto uomo, hanno i microfoni e speravo che se lo comunicassero: e invece sono stato espulso. Se l’arbitro ci avesse dato quel rigore, l’incontro probabilmente avrebbe preso un’altra piega. Si può anche vincere 1-0 con un episodio, come è capitato oggi all’Udinese“. Mazzarri ha poi reclamato per un altro rigore non concesso a Mascara per un fallo commesso da Kone in area bresciana: “Anche lì c’era rigore. E’ stato falciato da dietro, tecnicamente è un rigore senza discussione. E’ un anno così, ci sono due pesi e due misure. Basta che ce lo dicano. Noi comunque andiamo avanti“.

Nel Brescia ha parlato invece Beppe Iachini, che era raggiante in volto per il pari ottenuto a Napoli. Intervistato dai cronisti a fine gara, l’allenatore delle Rondinelle ha dichiarato: “Sapevamo di trovare un ambiente caldo e una squadra in forma, abbiamo fatto una grande partita a livello di organizzazione. I cambi nel finale erano nell’ottica di colpire il Napoli in contropiede e vincere la partita, ma non siamo stati bravi a chiudere la partita. Abbiamo avuto diverse occasioni ma non siamo riusciti a finalizzarle. Rigore? Non potevo valutare l’episodio poiché lontano, ma non mi sembrava ci potessero essere gli estremi per il calcio dal dischetto“.

Simone Lo Iacono