Champions League: Milan in bianco ed eliminato, Farfan guida lo Schalke ai quarti

RITORNO OTTAVI CHAMPIONS LEAGUE – E sono due le italiane eliminate dalla Champions League: dopo la disfatta romanista in Ucraina, nemmeno il Milan riesce nell’impresa di ribaltare la sconfitta subita all’andata ed esce per mano di un coriaceo Tottenham.
Intanto la Germania porta una propria rappresentante ai quarti di finale: è lo Schalke 04 che ha ragione del Valencia. Il sorpasso sancito nel ranking Uefa non è un fuoco di paglia.

Milan, niente da fare – Allegri, spinto anche da un’emergenza totale a centrocampo, schiera una squadra iper-offensiva con Boateng, Seedorf, Robinho, Pato ed Ibra (come sempre nullo nelle partite che contano in Europa): il risultato? Zero gol e poche occasioni, a causa, anche, della perfetta disposizione tattica del Tottenham. Pochi i brividi: una chance per Robinho (Gallas salva sulla linea), un paio per Pato. Poca roba.
Zero a zero tutto sommato giusto che qualifica una squadra ben impostata e, se vuole, mortifera nel contropiede. Il Tottenham (lo sanno entrambe le milanesi) sarà osso duro.

Schalke in rimonta – Si partiva dall’1-1 dell’andata e il Valencia s’illude di poter compiere una mezza impresa passando al 17′ con Ricardo Costa.
Non hanno fatto, gli spagnoli, i conti con Farfan: il peruviano sigla il gol del pari e poi sigilla la qualificazione finalizzando il contropiede del 3-1.
Nel mezzo la rete di Gavranovic, talentino svizzero mica male.
E la Germania amplia il margine nel ranking Uefa. Ne fa le spese il malandato calcio italiano.

I risultati –

Tottenham-Milan 0-0 (and. 1-0).

Schalke o4-Valencia 3-1 (and. 1-1): 17′ Ricardo Costa (Va); 40′, 93′ Farfan (Sc), 52′ Gavrinovic (Sc).

Schalke 04 e Tottenham si qualificano per i quarti di finale.