MotoGP, Stoner rimane prudente: “Ci saranno sorprese”

MotoGP, Stoner rimane prudente: “Ci saranno sorprese” – Di tutti i Top Team è sicuramente quello più sorridente ed in forma. Nonostante il relativo poco tempo passato sopra la sua Honda, Casey Stoner ha impressionato tutti per costanza e velocità, diventando il candidato più probabile per il mondiale 2010. Un passo irresistibile ed un perfetto affiatamento con la fortissima RC212V che non lascia molte speranze agli altri piloti, eppure lui mette le mani avanti evitando toni troppo entusiastici: “Sono sicuro che al momento ci siano dei piloti più ottimisti di altri, ma sono veramente curioso di vedere chi sarà in grado di lottare per la vittoria in Qatar. E’ difficile da dire se siamo davanti a tutti. Sicuramente siamo soddisfatti del percorso che abbiamo fatto fino ad ora, perché abbiamo mostrato diversi progressi. Sia io che Dani stiamo spingendo un pò di più degli altri, ma fino a che non arriveremo alle gare sarà dura capire il reale potenziale di tutti

I valori mostrati nelle prove quindi non possono regalare una assoluta certezza. E’ vero che il duo Dani-Casey è sempre rimasto davanti a tutti mentre la concorrenza ha solo inseguito, ma le corse sono sempre tutt’altra storia, piene di imprevisti e colpi di scena: “Mi aspetto molte sorprese. Ho visto molti colleghi che durante l’inverno hanno rischiato molto, spingendo più del solito. C’è molta competitività perché loro pensano di poter lottare per la vittoria, si sentono molto più vicini al podio e questo li motiva a prendere dei rischi maggiori. Per questo sono convinto che quest’anno vedremo delle gare molto eccitanti.” Il desiderio di tutti gli appassionati per una annata da ricordare.

Se li si chiede poi chi sarà, secondo lui, il rivale principale la lista non si limita solo ai piloti Honda:Sicuramente Pedrosa e Lorenzo lotteranno al vertice, ma anche Dovizioso sta crescendo rapidamente e non bisogna sottovalutare Simoncelli e Spies. Valentino potrebbe anche essere pronto per la prima gara, ma credo che lo dovremmo aspettare ancora un pò.” Anche l’italiano della Ducati ha le possibilità per entrare nel gruppo dei migliori, forse non subito ma prima o poi arriverà il momento. Non resta quindi che aspettare ancora poco più di una settimana per capire se l’australiano ha davvero ragione. L’attesa è agli sgoccioli.  

 

Riccardo Cangini