Yara, investigatori: Non escludiamo la violenza sessuale

Yara Gambirasio potrebbe essere stata violentata.

L’idea, che in un primo momento sembrava essere stata accantonata dopo le prime perizie sul cadavere della ragazzina, scomparsa la sera del 26 novembre a Brembate di Sopra (Bg) e poi tre mesi dopo ritrovata morta a dieci chilometri di distanza, in un campo situato a Chignolo d’Isola, rimane dunque una delle ipotesi al vaglio dei medici legali.

A renderlo noto, questa mattina, è stato il sostituto procuratore titolare dell’inchiesta, Letizia Ruggeri, che, rispondendo alle domande dei giornalisti accorsi per in Procura per cercare di capire a quali risultati si è arrivati dopo le prime perizie effettuate sul cadavere di Yara, ha detto: «Al momento non si può escludere la violenza sessuale».

Per avere la conferma però bisognerà attendere che tutti gli elementi in mano all’equipe condotta dall‘anatomopatologa Cristina Cattaneo vengano studiati per cercare di dare una svolta decisiva nello sviluppo delle indagini.

Già ieri qualche passo in avanti è stato fatto.

Innanzitutto è stata confermata la presenza di due diversi dna sul corpo della giovane ginnasta assassinata: il primo apparterebbe a un uomo, mentre il secondo a una donna. Entrambi, a quanto pare, non rientrano tra quelli ricollegabili a persone vicine a Yara, con cui la tredicenne sarebbe potuta entrare in contatto comunemente. Il dettaglio ha fatto sì che si sia iniziato a parlare di una “copia diabolica”.

In serata poi è giunta la notizia secondo cui l’assassino – ma oramai l’uso del singolare sembra vacillare – abbia utilizzato due armi: gli inquirenti hanno comunicato che dai primi risultati delle perizie, si pensa che Yara possa essere stata colpita da un coltello e da un oggetto contundente.

Rimane in ogni caso da capire il perché delle due armi: la vittima di certo non era capace di porre una particolare resistenza alla violenza che è stata sferrata contro di lei. Qual è il motivo della presenza delle numerose ferite – alcune nemmeno profonde – sulla pelle di Yara?

S. O.