Al via a giugno “ILLUMInazioni”, la 54esima Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia

Dal 4 giugno prossimo prende il via ILLUMInazioni, la 54ma Esposizione Internazionale d’Arte di Venezia, curata da Bice Curiger e organizzata dalla Biennale, presieduta da Paolo Baratta. Alla mostra, che resterà aperta fino al 27 novembre, parteciperanno 82 artisti provenienti da tutto il mondo, 32 dei quali giovani al di sotto dei trentasei anni e altrettanti 32 donne. Tra questi, quattro creeranno dei parapadiglioni, strutture architettoniche e scultoree, allestite ai Giardini e all’Arsenale, per ospitare il lavoro degli altri partecipanti.

Il Padiglione Italia, organizzato dal ministero per i Beni e le Attività Culturali, in collaborazione con il Pabaac, la direzione per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanea, sarà curato da Vittorio Sgarbi. Insieme al nostro Paese, nazioni come l’Andorra, l’Arabia Saudita, il Bahrain, il Bangladesh e Haiti saranno presenti per la prima volta alla rassegna mentre l’India, il Congo, l’Iraq, lo Zimbabwe, il Sudafrica, la Costa Rica e Cuba ritorneranno in laguna dopo una lunga assenza.

«La Biennale di Venezia – ha dichiarato la curatrice Bice Curiger – è uno dei forum più importanti per la diffusione e la riflessione sugli sviluppi attuali dell’arte. Il titolo della 54ma edizione, “ILLUMInazioni”, pone letteralmente l’accento sull’importanza di questa funzione e capacità della Biennale anche in un mondo globalizzato. La più prestigiosa nonché la progenitrice di tutte le biennali d’arte internazionali è animata oggi da uno spirito che trascende i confini nazionali, in un’epoca in cui gli artisti stessi hanno un’identità poliedrica e sono diventati migranti consapevoli e turisti della cultura».

Valentina De Simone