“Killer Joe”, una commedia noir al Teatro Biblioteca Quarticciolo di Roma

Al Teatro Biblioteca Quarticciolo di Roma, martedì e mercoledì prossimo, Massimiliano Farau porta in scena “Killer Joe”, adattamento romanesco del testo del Premio Pulitzer Tracy Letts. Uno spettacolo irresistibile, a metà strada tra thriller e commedia, che con un umorismo nero e feroce presenta le disavventure di una famiglia decisamente anticonvenzionale.

Al centro della vicenda Christian, ventiduenne spacciatore, che per ripianare un debito decide di uccidere la madre per intascare il premio dell’assicurazione sulla vita di cui sua sorella minore Doroty è l’unica beneficiaria. Con la complicità del padre Anselmo e della matrigna Chantal, il ragazzo assolda Killer Joe, poliziotto in carriera e assassino part-time, per portare a termine il delitto, concedendogli, in mancanza di denaro contante, i favori sessuali di Dority come caparra.

Spostati dai sobborghi di Dallas, dove è ambientato il testo originale di Tracy Letts, all’estrema periferia romana, i protagonisti della storia diventano “ragazzi di vita” dal dialetto sguaiato, volgare, scarno dal punto di vista grammaticale ma, proprio per questo, ancora capace di pirotecniche invenzioni lessicali. Linguaggio che diventa espressione di un’umanità misera, ridotta alle sue infime pulsioni, agghiacciante e divertente al contempo, che con uno sguardo disincantato e spietatamente caustico, getta una luce quanto mai lucida e impietosa sulla labilità dei legami familiari in una società dominata dal sesso e dal denaro.

Teatro Biblioteca Quarticciolo di Roma
Killer Joe
15 – 16 marzo 2011, ore 21:00
di Tracy Letts
traduzione e adattamento Giampaolo G. Rugo
regia Massimiliano Farau
con Edoardo Pesce, Patrizia Ciabatta, Chiara Claudi, Alessandro Marverti, Andrea Ricciardi
Valentina De Simone