Serie A, Parma-Napoli 1-3: Palladino illude, rimonta azzurra nella ripresa

PARMA-NAPOLI 1-3 – Termina 1-3 il posticipo della 29^ giornata di Serie A che ha messo di fronte Parma e Napoli. Al Tardini il primo tempo si conclude con il vantaggio dei ducali grazie ad un gol del napoletano Palladino, rimontato poi dagli azzurri Hamsik, Lavezzi e Maggio. I ducali sempre più coinvolti nella lotta per non retrocedere, mentre i partenopei restano al terzo posto mantenendo 3 punti di vantaggio sull’Udinese.

PRIMO TEMPO – Sorpresa dell’ultimo minuto in casa Parma con Marino che schiera Palladino al fianco di Bojinov lasciando fuori Crespo che entrerà a partita in corso. Nessuna novità per Mazzarri (in tribuna e sostituito da Frustalupi a causa della squalifica) che recupera in extremis Maggio e schiera Yebda al posto di Gargano.

Ritmo elevato per le due squadre fin dalle prime battute. Dopo solo 3′ il Parma ha due nitide occasioni per passare in vantaggio, entrambe con Palladino: l’attaccante gialloblu prima conclude a lato da posizione defilata, poi costringe De Sanctis ad un intervento miracoloso. All’ 8′ è il Napoli a rendersi pericoloso con Cavani che si vede respingere una conclusione a colpo sicuro da Valiani. Cinque minuti dopo ci prova Lavezzi con una girata alta sulla traversa. Reagisce il Parma al 26′ con Candreva in contropiede che mette abbondantemente fuori. E’ solo il preludio al gol che arriva al 28′ sugli sviluppi di un calcio d’angolo: Palladino con un gran tiro a volo mette in rete una corta respinta della difesa avversaria.

Timida la reazione partenopea che ci prova al 41′ con Cavani con un tiro dalla distanza che finisce debole tra le braccia di Mirante. Allo scadere ci prova ancora il numero 7 azzurro che viene murato da una respinta sulla linea di Dzemaili.

SECONDO TEMPO – E’ un Napoli dal volto completamente diverso quello che scende in campo nella ripresa. Bastano undici minuti infatti alla squadra di Mazzarri per ribaltare il risultato maturato nella prima frazione di gioco. Al 52′ pareggia i conti Hamsik che taglia alle spalle della difesa ducale e imbuca su assist di Lavezzi. Quattro minuti dopo il centrocampista slovacco ricambia il favore e serve una palla d’oro al Pocho che mette in rete a tu per tu con Mirante. Il Parma è in bambola e lo dimostra il fallaccio di Galloppa su Hamsik: gamba tesa che colpisce in pieno l’avversario, espulsione diretta. Il Napoli cerca di chiudere la partita ancora con Lavezzi che conclude fuori e Zuniga che spara sul portiere gialloblu.

Il Parma diventa più vivace con l’ingresso in campo di Giovinco, ma sono gli azzurri a rendersi pericolosi con Cavani nel finale di partita e a chiudere il risultato con Maggio all’87’ dopo un’azione rocambolesca.

Dopo 5′ di recupero il risultato rimane invariato: 1-3 il finale.

IL TABELLINO: PARMA-NAPOLI 1-3

Parma (3-4-1-2): Mirante; Zaccardo, Paci, Lucarelli; Valiani, Galloppa, Dzemaili, Modesto (43′ s.t. Pisano); Candreva (23′ s.t. Giovinco); Palladino, Bojinov (14′ s.t. Crespo). A disposizione: Pavarini, Feltscher, Morrone, Felipe Oliveira. Allenatore: Marino

Napoli (3-4-3): De Sanctis; Santacroce (39′ s.t. Cribari), Cannavaro, Ruiz; Maggio, Yebda (32′ s.t. Gargano), Pazienza, Zuniga; Hamsik (46′ s.t. Mascara), Lavezzi, Cavani. A disposizione: Iezzo, Vitale, Sosa, Mascara, Lucarelli. Allenatore: Frustalupi (Mazzarri squalificato)

Arbitro: Morganti di Ascoli Piceno

Marcatori: 28′ Palladino (P), 52′ Hamsik (N), 56′ Lavezzi (N), 87′ Maggio (N)

Ammoniti: Modesto (P), Lucarelli (P), Lavezzi (N), Cannavaro (N), Valiani (P)

Espulsi: Galloppa (P)

Giuseppe Carotenuto