Gravidanza, bimbo soffre se il papà è poco presente

ATTENZIONI DEL PARTNER IN GRAVIDANZA – Durante la gravidanza, la donna ha bisogno di molte attenzioni e coccole da parte del partner per non cadere in depressione, causando effetti negativi anche sul nascituro. Per mantenere un buon equilibrio, per sé e per il feto, la donna incinta ha soprattutto bisogno di sentire vicino il papà del suo bambino, che le fa da supporto e vive insieme a lei l’esperienza della gravidanza e della maternità.

LO STUDIO – Ad affermarlo è uno studio norvegese pubblicato su “BMC Public Health”, secondo cui un buon rapporto di coppia può far superare anche problemi economici e lavorativi. I ricercatori del Norwegian Institute of Public Health, hanno seguito le gravidanze di 50mila donne, valutando come le abitudini e lo stile di vita, i rapporti familiari e di coppia e la gestione del lavoro avevano sul buon andamento della gestazione e sullo stato psicologico delle future madri. Dai risultati è emerso che il feeling con il compagno era il fattore più decisivo. Le donne con un soddisfacente rapporto di coppia, affrontavano in media meglio sia gli altri problemi (di natura economica o lavorativa) che il percorso della gestazione, e la loro salute mentale risultava sempre buona. Viceversa, la depressione era in agguato per le madri infelici senza supporto affettivo da parte del partner.

EFFETTI SUL NASCITURO – “Non riconoscere questi segni può portare a conseguenze gravi sia per la madre che per il figlio – hanno spiegato i ricercatori norvegesi – è importante che vengano riconosciute subito le donne che non hanno un supporto”. Il rischio è che uno stato depressivo non curato, possa portare ad un parto prematuro o ad un bebè che venga alla luce sottopeso. E’ importante che vengano riconosciute subito le donne che non hanno un supporto e che, lasciate sole con le proprie paure e le proprie gioie, possono cadere più facilmente nel tunnel di uno stato depressivo.

Adriana Ruggeri