Pagelle B. Monaco-Inter: imprendibile Robben, Eto’o da oscar

ULTIMO AGGIORNAMENTO 8:25

PAGELLE B. MONACO-INTER. L’Inter centra l’impresa contro il Bayern Monaco. In Germania la squadra di Leonardo vince infatti per 3 a 2, e passa così ai Quarti di Finale di Champions League. Nella formazione nerazzurra hanno giocato un gara da applausi tutti gli uomini d’attacco, ma tra Eto’o, Pandev e Sneijder va segnalata l’ottima prestazione del camerunense, che ha segnato un gol ed ha regalato due assist ai compagni di reparto. Anche nel Bayern di Van Gaal hanno giocato benissimo gli uomini d’attacco, ma tra questi va segnalata la prestazione eccellente di Robben, che ha messo in crisi la difesa nerazzurra con le sue accelerazioni ed i suoi tiri velenosi dalla distanza.

B. MONACO: Kraft 5: L’Inter mette a referto tre tiri in porta, segnando 3 gol. Serata davvero negativa per il portiere tedesco. Lahm 5,5: Spinge poco sulla fascia, e nelle fasi decisive del match le sue sgroppate sono proprio mancate al Bayern. V. Buyten 5: E’ sempre più lento. Eto’o lo prende in contro-tempo al 3′, e lo ringrazia segnando il gol dell’1 a 0. (Dal 70′ Badstuber Sv). Breno 4,5: E’ lento come Van Buyten, ma anche più scarso tecnicamente. Sul 3 a 2 si fa portare a spasso da Eto’o in mezzo alla propria area di rigore. (Dall’89’ Kroos Sv). Pranjic 5: Una presenza estranea in mezzo al campo. Non mette a referto una sola azione degna di nota. L. Gustavo 5: Prova a metterci la presenza fisica in mezzo al campo, ma sinceramente fa ben poco rispetto all’andata. Schweinsteiger 6: Super-Bastian prova ad abbattere l’Inter con le sue note aperture ed i tiri dalla distanza, ma alla fine deve arrendersi di fronte alla gran voglia di vincere dei nerazzurri. Robben 7: Non si è potuto fermare in nessuno modo. L’Inter deve ringraziare la mossa sbagliata di Van Gaal, che ha deciso di farlo uscire prima della fine del match. (Dal 67′ Altintop Sv). Muller 6,5: Nel primo tempo segna un gol e va vicino alla doppietta personale. Nella ripresa si spegne, così come tutto il Bayern. Ribery 6,5: Maicon ha avuto il suo bel da fare con lui in campo. L’infortunio ed i guai personali sono ormai alle spalle, e lui sta ritornando quello di un paio di anni fa. Gomez 7: Oltre al gol da rapace d’area di rigore, mette a referto vari colpi da gran campione. La sua sfortuna ieri è stata quella di trovare un Julio Cesar non proprio messo male. Van Gaal 5,5: Nel primo tempo il suo Bayern gioca da grande squadra. Nella ripresa si spegne e viene fatto fuori dall’Inter. L’eliminazione è arrivata per colpa sua: un Robben in gran forma come quello di ieri non doveva uscire al 67′.

INTER: J. Cesar 5: La papera sull’1 a 1 stava per costare cara. Nei minuti successivi regala i suoi famosi interventi miracolosi, che permettono all’Inter di continuare l’avventura in Champions League. Maicon 6: In fase difensiva deve fare i conti con un Ribery in serata sì. Quando si spinge in avanti demolisce però un etereo Pranjic. Lucio 5,5: Rischia troppo con la palla ai piedi. Spesso si regala dribbling inutili, che mettono in pericolo la retroguardia nerazzurra. Ranocchia 6,5: Nel primo tempo traballa, così come tutta l’Inter. Nella ripresa sale in cattedra, e dimostra tutto il suo valore con le chiusure precise e pulite su Muller e Gomez. Chivu 5,5: Ha davanti un Robben in serata di grazia, e quindi fatica più del dovuto per contenerlo. Leonardo lo mette fuori a fine gara per giocarsi la carta Nagatomo. (Dall’86’ Nagatomo Sv). Stankovic 5,5: I guai fisici lo hanno forse limitato in mezzo al campo. (Dal 50′ Coutinho Sv). T. Motta 5,5: Mostra troppa leziosità e lentezza in mezzo al campo. Cambiasso 6: Manca Zanetti, e quindi l’anima dell’Inter in mezzo al campo è stata lui ieri sera. Si è spinto poco in avanti, prediligendo la fase difensiva a quella offensiva. Sneijder 7: Segna il gol che tiene in vita l’Inter. Ci prova poi con i tiri da fuori, ma è sfortunato perchè centra avversari e compagni, e non la porta del Bayern. Eto’o 8: Si mette sulle spalle l’Inter e la porta dritta ai Quarti di Finale di Champions. Segna il primo gol, e regala poi gli assist per le reti decisive di Pandev e Sneijder. Pandev 7,5: Sul tiro a botta sicura di Sneijder si fa trovare al posto sbagliato al momento sbagliato. Rimedia all’87’, segnando il gol che manda l’Inter ai Quarti. (Dall’89’ Kharja Sv). Leonardo 6,5: La sua squadra non ha giocato benissimo, ma ha avuto il merito di non mollare mai e di crederci sempre. Quella di ieri potrebbe essere la vittoria della svolta, ovvero quella che dà la spinta giusta per approdare alla Finale di Londra.

Simone Lo Iacono

Iscriviti al canale Telegram di NewNotizie per non perdere nessun aggiornamento: CLICCA QUI!