Yara: analisi del dna per i frequentatori della palestra

OMICIDIO YARA. Gli inquirenti che si occupano dell’omicidio di Yara Gambirasio, la tredicenne di Brembate di Sopra (Bg) trovata morta lo scorso 26 febbraio, ma scomparsa la sera del 26 novembre dopo essere uscita dalla palestra, hanno deciso di pianificare una nuova raccolta di campioni di dna. Se in un primo momento si è parlato di decine di profili genetici individuati tra tutti coloro che potenzialmente sarebbero potuti essere sospettati, in base ai precedenti penali, adesso l’obiettivo è quello di cercare all’interno della palestra tanto amata dalla giovane ginnasta. Le analisi, al momento, sembrerebbero essere solo su base volontaria.

I DNA TROVATI SUGLI INDUMENTI L’intento degli investigatori è quello di comparare i nuovi dati con quelli provenienti dai primi risultati delle perizie effettuate dagli uomini della Polizia Scientifica e dai Ris di Parma. Nei giorni scorsi è stata resa nota la notizia, poi confermata definitivamente ieri dal procuratore aggiunto di Bergamo, Massimo Meroni, nel corso della conferenza stampa, del ritrovamento di due codici genetici sugli indumenti della vittima.
Meroni ha specificato che i dna sono stati trovati su un guanto della ragazzina e non, come in un primo momento si era pensato, sulla batteria del cellulare.
Si tratterebbe del dna di un uomo e di una donna non appartenenti al nucleo familiare di Yara, né alla stretta cerchia di amici che la ragazza era solita frequentare.

LA PALESTRA Si è spesso discusso del fatto che quella sera del 26 novembre Yara non sarebbe dovuta uscire da casa, perché in un primo tempo era stata incaricata la sorella per portare uno stereo all’interno della struttura sportiva. Poi, a quanto pare, la tredicenne insistette per andare lei, forse spinta dal desiderio di incontrare le amiche. Secondo molti osservatori, se l’omicida aveva mirato – al di là del movente – proprio Yara, è molto probabile che allora potesse sapere che quel pomeriggio, in un modo o nell’altro, la giovane ginnasta si sarebbe diretta verso la palestra. Per l’ultima volta.

S. O.