MotoGP, Rossi: “Domenica sarà una grande emozione”

MotoGP, Rossi: “Domenica sarà una grande emozione” – Il momento è finalmente giunto. Questa settimana vi sarà la prima gara stagionale in Qatar, una particolare passerella notturna ove scoprire i nuovi volti e colori del motomondiale 2011. I test svolti ad inizio settimana sempre nel circuito di Losail hanno pienamente confermato l’incredibile stato di grazia della Honda Repsol, con Casey Stoner e Dani Pedrosa assoluti dominatori sia in termini di giri veloci che passo gara. Inoltre anche gli altri piloti del colosso giapponese (Dovizioso, Simoncelli ed Aoyama) sono sempre rimasti nei migliori, a conferma del grande passo in avanti fatto dalla RC212V. Yamaha e Ducati quindi sono già costrette ad inseguire e difficilmente riusciranno a combattere per la vittoria. Eppure l’entusiasmo non è per nulla scemato.

La riprova l’abbiamo dallo stesso Valentino Rossi, finalmente chiamato alla prima gara ufficiali con la Ducati e per questo ugualmente sorridente: Finalmente è arrivato il momento di tornare in pista per la gara. L’esordio con la Ducati porterà tante motivazioni e sicuramente domenica sarà una grande emozione. Il nostro obiettivo è riuscire a migliorare il comportamento della moto proprio in quelle parti del tracciato. In ogni caso la classifica dei tempi è serrata, siamo in un gruppo di piloti molto vicini gli uni agli altri e questo è particolarmente eccitante” Nessuna paura del livello incredibile della sfida, anche se vi sono molti problemi da risolvere sia sul piano meccanico sia su quello fisico. La spalla ancora dà dei problemi e non riesce a reggere una sessione troppo intensa di test.

Problema però che non si verificherà durante il week-end di gara: Qui in Qatar le prove sono spalmate su 3 giorni e questo ci da la possibilità di sperimentare più opzioni. Sicuramente non ci sarebbe dispiaciuto avere la possibilità di fare qualche test in più ma adesso ho voglia di cominciare la stagione” Il desiderio di gareggiare è davvero forte, in grado di superare lo stesso dolore e pensieri. Infine il nove volte campione del mondo lascia un piccolo messaggio al Giappone pesantemente ferito dopo il terremoto: Vorrei mandare un messaggio a tutti in Giappone per dire che il mondo è con loro in questo momento difficile. Ho lavorato con molte aziende giapponesi nel corso della mia carriera e ho tanti amici e tifosi in quel paese. Tenete duro, siete nei nostri pensieri” Conquistare un buon risultato ha quindi un significato ancora più grande e certamente lo spettacolo infiammerà molti cuori. I motori sono pronti a ruggire.

Riccardo Cangini