TERREMOTO GIAPPONE: un bus scappa dallo tsunami (VIDEO)

TERREMOTO GIAPPONE Continua la pubblicazione di contributi video prodotti da chi si è trovato a pochi metri dal disastro, attore di un film apocalittico senza sceneggiatura ma terribilmente reale, dove chi è fuggito non lo ha fatto per uscire fuori dall’inquadratura ma per non essere risucchiato dalla morte.
Il terremoto che ha sconquassato il Giappone lo scorso venerdì, con un’intensità pari a 8,9 gradi sulla scala Richter, e lo tsunami che ne è conseguito, rimarranno impressi per tantissimo tempo nella memoria individuale di chi ha visto scomparire i propri cari e le proprie certezze, anche quando queste ultime erano esemplificate da una casa, un auto, un animale domestico, e in quella collettiva di un popolo che è sempre stato considerato il più avanguardia nell’affrontare i tremori della Terra, ma che questa volta non ha potuto fare nulla quando a rivoltarsi nella sua inaudita violenza è stato il mare.

UN BUS FUGGE, UN UOMO SALE SUL TETTO DI CASA Nel video che potrete vedere qui sotto un villaggio viene completamente travolto dalla massa di acqua, detriti e fango: le case iniziano a galleggiare e a correre all’impazzata, in una riproposizione horror delle case galleggianti del film L’isola del regista coreano Kim Ki-duk. Solo che lì si è in Giappone e il placido lago del lungometraggio si trasforma, nella realtà, nella tempesta di acqua che spazza via la terraferma. A tentare di mettersi in salvo, un bus che viaggia su una strada accanto alle onde e un uomo che, circondato dallo sfacelo, segue il tutto dal tetto della propria casa.
Nella speranza che non affondi.

S. O.