F1, medici entusiasti del recupero di Robert Kubica

F1, medici entusiasti del recupero di Robert Kubica – Chi lo conosce da vicino non ha mai nutrito dei dubbi riguardo la sua forza fisica e spirito combattivo, una vera e propria marcia in più che l’avrebbe aiutato nei momenti più difficili e bui della lunga riabilitazione cui è sottoposto ogni giorno. E a quanto pare le previsioni si sono puntualmente azzeccate visto che il pilota sta stupendo tutto la staff medico dell’Ospedale Santa Corona di Pietra Ligure: “Gli ultimi aggiornamenti sono molto positivi” Ha reso noto il team principal della Lotus-Renault Eric Boullier “E’ in anticipo su tutte le previsioni, sia per quanto riguarda la fisioterapia che il recupero generale. Si sta dimostrando un vero esempio e per questo i medici lo stanno sostenendo. Lui è molto motivato e, nonostante non sia una situazione sicuramente rosea, sta mantenendo intatto il suo grande spirito

Tutto quindi sta procedendo nel migliore modo possibile. Dopo essere stato vittima di un terribile incidente durante un rally in Liguria con ben quattro interventi chirurgici e varie parti del corpo pesantemente ferite e menomate, Kubica non ha mai perso la via del sorriso, prendendo di petto questa intensa e davvero dura battaglia, sognando un giorno il ritorno alle gare, magari proprio in quella F1 che, a pochi giorni dall’inizio del mondiale, sente già la sua mancanza. L’unico obbiettivo possibile ed accettabile infatti è il totale e pieno recupero fisico, così che si possa un giorno catalogare tutto questo come una brutta parentesi della sua vita fortunatamente chiusa. Le ultime notizie comunque sono più che rassicuranti in questo senso.

Il dottor Francesco Lanza ed il professor Igor Rossello hanno anticipato i prossimi step, e a quanto pare “Si può programmare già la possibilità di ripresa della deambulazione con carico su entrambi gli arti inferiori tra circa 3 settimane. Comunque è prevista ancora una fase di attesa nel percorso di guarigione delle multiple fratture riportate”. Tornare a camminare dopo così poco tempo sarebbe davvero un traguardo grandioso, una vittoria cruciale per l’animo e le speranze. Finalmente gli avvenimento stanno prendendo la giusta piega.


Riccardo Cangini