MotoGP, Qatar: incredibile pole di Stoner. Solo nono Rossi

MotoGP, Qatar: incredibile pole di Stoner. Solo nono Rossi – Inizia il mondiale della MotoGp sotto il segno di Casey Stoner, anticipando forse l’aspetto che assumerà questa annata. L’australiano ha conquistato la Pole Position grazie ad un crono davvero mostruoso, rimanendo costantemente davanti a tutti e segnando un ritmo gara che molti piloti non riescono neanche ad ottenere con un assetto da qualifica. Certamente la Honda ha fatto un passo in avanti, ma bisogna dare merito allo stile di guida di Stoner, incredibilmente efficace e soprattutto in grado di abbassare costantemente l’asticella, costringendo tutti sempre e solo ad inseguire, come se lui avesse di fatto una marcia in più. A dare fastidio al canguro mannaro ci ha pensato Dani Pedrosa, sempre pacato ma efficace quando i giochi iniziano a farsi seri. Il distacco dal compagno di squadra è di due decimi, un buon risultato che forse può rendere leggermente più incerta la gara di domani.

La Yamaha si rimbocca le mani e riesce a recuperare un po’ di terreno, riuscendo a piazzare il campione del mondo Jorge Lorenzo terzo e il texano Ben Spies quinto, in mezzo proprio al ritrovato Marco Simoncelli primo degli italiani e molto felice del quarto posto in griglia. Sorprende il sesto tempo di Hector Barbera che riesce a domare la Desmosedici di Borgo Panigale, precedendo addirittura Andrea Dovizioso settimo, e un Valentino Rossi in piena crisi con il nono tempo finale. L’obbiettivo di migliorare la migliore prestazione del venerdì di mezzo secondo è stato centrato, ma ciò non è comunque bastato per ritrovare sorrisi e speranze. Il 2011 si preannuncia una stagione di dolore e sofferenza. Male anche gli altri ducatisti Hayden (13) e Loris Capirossi (14). Infine Cul Crutchlow conferma le sue speciali doti nel giro singolo, piazzandosi ottavo davanti proprio il centauro di Tavullia. Una bella soddisfazione per un esordiente del motomondiale.

Domani quindi inizierà la prima gara, e colpi di scena a parte la vittoria se la giocheranno i due portacolori della Repsol HRC. Resta in gioco il terzo gradino del podio, l’unico risultato accettabile per la Yamaha campione in carica ed il nostro Simoncelli. A seguire la griglia di partenza.

01- Casey Stoner – Repsol Honda Team 1’54.137
02- Dani Pedrosa – Repsol Honda Team + 0.205
03- Jorge Lorenzo – Yamaha Factory Racing Team + 0.810
04- Marco Simoncelli – San Carlo Honda Gresini + 0.851
05- Ben Spies – Yamaha Factory Racing Team + 0.958
06- Hector Barbera – Mapfre Aspar Team + 1.086
07- Andrea Dovizioso – Repsol Honda Team 1.092
08- Cal Crutchlow – Monster Yamaha Tech 3 + 1.441
09- Valentino Rossi – Ducati Marlboro Team + 1.500
10- Colin Edwards – Monster Yamaha Tech 3 + 1.510
11- Randy De Puniet – Pramac Racing Team + 1.519
12- Hiroshi Aoyama – San Carlo Honda Gresini + 1.587
13- Nicky Hayden – Ducati Marlboro Team + 1.744
14- Loris Capirossi – Pramac Racing Team + 2.186
15- Karel Abraham – Cardion AB Motoracing + 2.528
16- Toni Elias – LCR Honda MotoGP + 3.855

Riccardo Cangini