Newnotizie al gran ritorno dei Verdena

Verdena-credits-Silvia-BenassiVIPER, FIRENZE. Tornano i Verdena dopo tre anni di assenza dalle scene con il nuovo disco “Wow”, album dalla connotazione del tutto sperimentale. Un album registrato tutto in analogico, in una sorta di isolamento dal mondo “reale”, che ci fa capire che delle strategie discografiche non gli interessa granchè. Chi andrà al concerto aspettandosi di sentire i Verdena punk di Requiem resterà deluso: lo show rispetta i canoni del nuovo album, con tanta sperimentazione. Nella scaletta vi sono infatti pochi pezzi vecchi (Muori Delay, Non prendere l’acme, Eugenio..), il resto sono tutte nuove tracce.

Un’altra evidente differenza è che i Verdena sono tornati a suonare in quattro, per meglio completare la qualità musicale: la performance è ricca di spunti sia dal punto di vista tecnico, sia dal punto di vista emozionale. E’un live di grande impatto, ma in modo diverso dai live passati, dove era l’immediatezza a farvi da padrona. Nonostante questi cambiamenti rispetto al passato sia l’album “Wow” sia i live (soldout in quasi tutta Italia) stanno ottenendo ottimi riscontri dalla critica e dal pubblico.

Ad aprire il loro concerto fiorentino i Sadside Project: un duo garage blues rock composto da Gianluca Danaro, chitarra e voce, e Domenico Migliaccio, batteria. Un gruppo da tenere sott’occhio.

Cliccando sull’apposito pulsante in basso a destra è possibile accedere ad una photogallery del concerto.

Silvia Benassi