Yara, prelevato anche il Dna delle compagne di scuola

Per l’ omicidio della tredicenne Yara Gambirasio gli inquirenti sembrano tentarle tutte. Pare che ancora non ci sia una pista ben precisa da seguire e, proprio per questo, già da qualche giorno si vocifera che verrà prelevato il Dna ad alcuni abitanti di Brembate Sopra, in particolar modo a coloro che frequentavano il palazzetto dello sport, dove la ragazza fu vista l’ ultima volta, il 26 novembre 2010. In tutto sono 120 le persone cui gli inquirenti intendono prelevare il Dna e, fra queste, figurano anche alcune compagne di scuola della piccola Yara. Chi sono, precisamente, le 120 persone che hanno accettato volontariamente di sottoporsi al tampone salivare per prelevare il Dna? Oltre a coloro che frequentano il centro sportivo di Brembate e alle compagne di scuola, ci sono anche alcuni operai del cantiere di Mapello, per settimane al centro delle indagini.

La decisione di prelevare il Dna da parte degli inquirenti non è legata a sospetti particolari nei confronti delle persone cui è stato chiesto, ma si tratta di una procedura per escludere che il Dna trovato possa essere il loro. Oltre a questi 120 campioni di Dna, la polizia ha anche prelevato 40 Dna a insaputa di altrettante persone, le stesse che sono state interrogate dagli inquirenti nei primi mesi delle indagini. Intanto, non trapelano le voci relative alla data dei funerali della tredicenne di Brembate, il cui corpo è stato trovato ormai tre settimane fa. Una delle poche certezze è che Yara dovrebbe essere cremata e seppellita insieme ai nonni paterni. I funerali dovrebbero svolgersi in un posto nei pressi della palestra del paese, unico luogo abbastanza ampio da contenere la folla che accorrerà per dare l’ ultimo saluto alla povera Yara.

A. L.