Una birra che fa aumentare il seno senza bisturi

DUE TAGLIE IN PIU – Basta bisturi, mastoplastica, silicone e interventi chirurgici: arriva una birra che fa “lievitare” il seno. Sembra che sia stata messa a punto una soluzione salutare, buona, e molto più economica di un intervento chirurgico: direttamente dalla Bulgaria arriva una birra capace di far “gonfiare” il seno di circa due misure. La notizia non è recente, ma in questi giorni ne parlano i media di tutta Europa, esaltando i grandi risultati di tale prodotto e riportando i commenti entusiastici di molte donne che hanno bevuto tale birra. La birra Bohza è fatta con farina e lievito di frumento. E’ una “bionda” dal gusto fruttato, i cui componenti fermentando producono questa strana reazione in combinazione con gli ormoni femminili. Un sistema innovativo e non invasivo per far crescere il seno. I creatori di questa birra affermano che la bevanda non ha effetti collaterali in quanto no provoca danni alla salute della donna che la beve. Inizialmente era nata per aiutare le mamme con problemi di allattamento, ma sembra che abbia avuto dei risultati positivi anche per le non-mamme che l’hanno provata :“Centinaia di donne, dopo aver provato la nostra birra, assicurano che il loro seno è cresciuto di due misure.

E’ naturale, salutare, buona, e molto più economica ”, conferma Kristian Gyoshev, portavoce dell’azienda che produce la Bohza. Il risultato, stando a Gyoshev, è che centinaia di donne hanno già “brindato” al loro nuovo seno. I pub della Bulgaria sono stati presi d’assalto da persone di ogni nazionalità per ottenere questa bionda. I suoi produttori affermano che «il passaparola ha fatto già il giro d’Europa, tanto che la bevanda bulgara viene ritenuta quasi miracolosa». È molto famosa nei Balcani, dove pare sia tradizione regalarla alle proprie donne, con la speranza che il “miracolo” avvenga.  Il por­ta­voce per il mar­chio, Kri­stian Gyo­shev, ha spie­gato che “non ha ven­duto la birra con al­cuno slo­gan che in­neg­giasse a tale ri­sul­tato an­che se si tratta di una ve­rità im­pli­cita. Inol­tre bere birra è na­tu­rale, è di­ver­tente”. Adesso c’è già chi invoca a gran voce la messa in commercio della “birra dei miracoli” anche in Italia entro tempi strettissimi al fine di poter salutare senza troppo rammarico il seno al silicone. Chi può dirlo, la birra Bahza metterà davvero in ginocchio l’intera categoria dei chirurghi estetici?

Adriana Ruggeri