Boom al botteghino per “Nessuno mi può giudicare”

NESSUNO MI PUO’ GIUDICARE – Grande successo di pubblico per la commedia “Nessuno mi può giudicare” che ha incassato nel primo weekend di programmazione circa 2 milioni di euro. Che diventano 3 se si prende in considerazione il periodo che parte da mercoledì, data di uscita del film, ad oggi. Al secondo posto si colloca “Amici Miei-Come tutto ebbe inizio” e al terzo posto il film d’animazione “Rango“.

ESORDIO – Ottimo esordio da regista per Massimiliano Bruno, autore di questa commedia che vede Paola Cortellesi vestire i panni di una “escort per necessità” innamorata del rozzo Raoul Bova.
E’ “Nessuno mi può giudicare” la sorpresa al botteghino del weekend appena trascorso, che ha battuto, con 3 milioni di euro di incasso, il favoritissimo “Amici Miei-Come tutto ebbe inizio”, attestatosi al secondo posto con circa un milione di ritardo (2,14 milioni).
Terzo è invece il simpatico film di animazione “Rango”, con un incasso di circa 2 milioni.
Seguono a ruota “Dylan Dog-Il film“, trasposizione cinematografica del più famoso fumetto italiano e “Il rito“, horror con Anthony Hopkins.

SODDISFAZIONE – Un film, “Nessuno mi può giudicare“, che raccoglie in pieno l’eredità della commedia all’italiana e riesce a far sorridere mostrando i difetti della nostra società.
Il successo di questa pellicola, che vede nel cast anche la partecipazione di Rocco Papaleo, è stato accolto con soddisfazione dallo stesso Massimiliano Bruno che ha così commentato: “La commedia popolare e’ ancora viva e il pubblico sta premiando un gruppo di lavoro che ha realizzato il film con amore. A dimostrazione che in Italia si puo’ far ridere anche comunicando un profondo messaggio sociale”.

Rosario Amico