Commerciante legato e imbavagliato nel suo negozio

Un ferrarese di 50 anni è stato legato e imbavagliato con del nastro all’interno del suo negozio di alimentari. Il rapinatore ha poi preso tutte le banconote dalla cassa portandosi via circa 2mila euro. L’episodio è avvenuto questa mattina presto, poco dopo le 6.30, nel negozio di alimentari di Cristian Dabao, in via Camposabbionario. All’interno del piccolo esercizio commerciale a quell’ora c’era Angelo Guerrini che ha visto entrare un potenziale cliente, un uomo robusto e alto circa 1 metro e 80 a volto scoperto. L’uomo ha chiesto una bottiglia di latte e il commerciante è uscito dal banco per raggiungere il frigo seminascosto in un angolo del locale. Proprio in quel momento il proprietario del negozio è stato immobilizzato, sotto la minaccia di un cutter, con il nastro adesivo da pacco e si è diretto verso la cassa prelevando il contante e ed infine ha aperto una cassetta posta sotto lo scaffale della cassa contenente altro denaro per un totale di circa duemila euro.

Il commerciante è stato liberato poco dopo da un cliente che, entrando nel piccolo esercizio commerciale, lo ha trovato immobilizzato dietro al bancone e ha subito dato l’allarme. L’uomo è stato trasportato da un’ambulanza in ospedale, per le cure dei lievi traumi subìti nell’aggressione ma soprattutto perché si trovava ancora in stato di shock. Oltre agli uomini delle Volanti è intervenuta anche la Polizia Scientifica per rilevare tracce utili all’eventuale individuazione del rapinatore che, secondo quanto riferito dalla vittima sembrava di nazionalità straniera. Le indagini sono in corso a cura della Squadra Mobile. Un brutto episodio per i commercianti, sempre più spesso presi di mira da rapinatori che rischiano la propria vita anche per pochi euro.

Daniela Ciranni