Scudetto: il calendario premia l’Inter

Inter favorita – È sfida a quattro per lo scudetto, tuttavia l’Inter è in pole position: potrà infatti contare su un calendario più favorevole rispetto alle altre pretendenti. Milan, Napoli e Udinese dovranno quindi raccogliere più punti possibili nelle ultime otto partite della stagione per evitare il successo dei nerazzurri. La squadra di Allegri è attualmente capolista a quota 62, ma appena due punti la dividono dall’Inter. La gestione di Leonardo, rispetto a Benitez, sta facendo correre i nerazzurri come un treno. A tre punti c’è invece il Napoli, guidato dal mattatore Cavani. Staccata di sei lunghezze c’è infine la formazione di Guidolin che, a sorpresa, occupa il quarto posto in classifica.

360 minuti decisivi – Saranno quattro scontri diretti a scrivere il destino della Serie A. Il primo crocevia sarà il derby della Madonnina, in programma sabato 2 aprile. Il pareggio sarebbe indolore, mentre la vittoria di una  delle due squadre rivoluzionerebbe lo scenario attuale. Nella stessa giornata il Napoli affronterà la Lazio in casa. Due giornate dopo, i partenopei ospiteranno i friulani al “San Paolo”: sarà una sfida decisiva per definire le concorrenti allo scudetto. Il campionato però si deciderà alla fine: alla penultima giornata ci sarà il big match tra Napoli e Inter, mentre all’ultima l’Udinese ospiterà il Milan. In mezzo, i rossoneri dovranno affrontare Fiorentina, Brescia e Roma fuori casa, mentre tra le mura amiche se la vedranno con Sampdoria, Bologna e Cagliari. Sfide non facili, poiché alcune squadre saranno agguerrite e in lotta per la salvezza.

Champions League e Coppa Italia – L’Inter sulla carta potrà contare su un calendario facilitato: Parma e Cesena in trasferta, mentre sfiderà Chievo, Lazio, Fiorentina e Cagliari in casa. Il Napoli invece avrà tre trasferte insidiose: dovrà giocare a Bologna, a Palermo e, nell’ultima giornata, a Torino contro la Juventus. L’Udinese troverà infine sulla sua strada Roma, Parma e Lazio in casa, mentre con Lecce, Fiorentina e Chievo lontano dalle mura amiche. Decisivi per lo scudetto saranno gli stimoli e gli altri impegni delle pretendenti. L’Inter dovrà giocare i quarti di finale di Champions League contro lo Schalke 04 ed è impegnata anche nelle semifinali di Coppa Italia contro la Roma. Anche il Milan è ancora in corsa per la coppa nazionale e dovrà vedersela con il Palermo. Favorita sulla carta è la squadra di Leonardo che però dovrà dimostrare sul campo di essere all’altezza. Le insidie sono numerose, soprattutto nei match con le piccole squadre. La dice lunga il pareggio casalingo del Milan con il fanalino di coda Bari alla 28^ giornata.

Emanuele Ballacci