Tennis, classifiche: Djokovic scavalca Federer. La Schiavone è quarta

Classifica Atp – L’essere imbattuti per mesi porta anche vantaggi in classifica. E Novak Djokovic inizia a raccogliere i frutti di quanto seminato nel 2011 scavalcando al secondo posto della classifica Atp lo svizzero Roger Federer.  Assieme al ritorno della Schiavone al quarto posto della classifica femminile, il sorpasso del serbo rappresenta la principale novità dell’aggiornamento settimanale dei ranking. Djokovic dovrà continuare sulla strada dell’imbattibilità per pensare di smuovere della vetta Rafa Nadal. Lo spagnolo conserva infatti oltre quattromila punti di vantaggio. Ma il calendario potrebbe dare una mano al serbo. A breve inizierà la stagione dei tornei in terra battuta, terreno di caccia preferito da Nadal, il quale però avrà l’obbligo di ripetere quanto di buono fatto lo scorso anno (vittorie a Monte Carlo, Roma, Madrid e Parigi) se non vorrà cedere punti ad un inseguitore in forma come il serbo.

Classifica Wta – Nel ranking femminile oltre al ritorno al quarto posto della Schiavone (che risorpassa l’austriaca Stosur) non vi sono cambiamenti importanti nella top ten. La vittoria di Indian Wells consolida la leadership della danese Caroline Wozniacki che aumenta il vantaggio sulla belga Kim Clijsters, costretta al ritiro nel torneo americano. Terza l’anonima russa Vera Zvonareva. Balzo in avanti importante per la francese Marion Bartoli, finalista ad Indian Wells, passata dalla 17.ma alla 10.ma posizione.  Guadagna cinque posizioni anche la rediviva Sharapova (ora 13.ma in classifica) staccata di trecento punti dalla Bartoli e dal ritorno in top ten. Perdono una posizione a testa le sorelle Williams (Venus nona, Serena dodicesima).

Italiane sempre meglio dei colleghi uomini – Nella classifica maschile gli azzurri navigano, come sempre, in posizioni anonime. Potito Starace e Andreas Seppi sono stabili al 47.mo e 48.mo posto. Guadagna una posizione Fabio Fognini (ora 53.mo) che tre settimane fa si scagliò contro le tenniste italiane sostenendo che “per le donne è più facile”. Continua a scendere in classifica Filippo Volandri, ora 80.mo. Le azzurre invece riserbano sempre soddisfazioni. Oltre alla Schiavone, ci sono altre tre italiane fra le prime 40. Flavia Pennetta perde due posizioni ma si mantiene al 17.mo posto. Bene anche Roberta Vinci (37.ma) e Sara Errani (40.ma). In pratica il migliore italiano è classificato peggio della quarta azzurra. Fa riflettere.

Claudio Forleo