Prima serata La7: SOS Tata

Protagonisti del docu-reality che ha conquistato il pubblico italiano saranno le famiglie Croci, Vitani, Bello. Ancora una volta, genitori alle prese con figli indisciplinati troveranno un valido aiuto nelle Mary Poppins della rete

Triplo appuntamento Triple appuntamento stasera su La7 con il reality incentrato sulle famiglia che ha conquistato il pubblico italiano “SOS Tata“. A partire dalle 21.10, infatti, andranno in onda tre episodi. Protagonista del primo episodio è la famiglia Croce di Lavagna. Si tratta di una famiglia allargata: Eva e il suo compagno Davide vivono con le loro tre figlie e Linda, nata dal precedente matrimonio di lui. La piccola però sente di non appartenere completamente alla nuova realtà e ha un rapporto conflittuale con Eva. Toccherà a tata Adriana riportare l’armonia. Anche la seconda puntata ha come protagonista una famiglia allargata quella formata da Grazia e Michele, più la nuova compagna di lui, Lucia, con le rispettive figlie. Una situazione davvero complicata che ha bisogno di un decisivo intervento da parte delle tate del programma. Nel terzo e ultimo episodio, Luciana, brasiliana di Volta Redonsa, e suo marito Riccardo sono alle prese con tre figli discoli e indisciplinati.  Oliver è il maggiore ed è arrogante e prepotente nei confronti dei fratelli. Victor è il più capriccioso ed iperattivo, mentre Federico invece è il più piccolo, ma anche il più scaltro e riesce a farsi valere.

Il programma Il reality che si ispira al format Nanny 911 andó per la prima volta in onda nell’autunno del 2005 sia su La7 che su FoxLife.  Il successo si deve in buona parte all’abilità delle tate protagoniste:Tata May, Tata Lucia, Tata Adriana, Tata Francesca, Tata Mara, Tata Renata, Tata Rita. n ogni puntata, ad aprire il programma è sempre la chiamata che i genitori disperati fannoalla redazione del programma, che decide quale tata sia la più adatta per quella particolare situazione. La prescelta si reca a casa della famiglia e durante la prima settimana si limita ad osservare le dinamiche famigliari e genitoriali, fino a quando decide di intervenire direttamente. Ecco allora che sfodera tutta la sua saggezza  e il suo buon senso,dando consigli e stabilendo delle regole a cui tutti, bambini e genitori compresi, devono sottostare per ritrovare l’armonia.

A.P