Trucco? Protegge e nutre la pelle, ma non se è scaduto!

Credete davvero che il trucco serva soltanto per camuffare i difetti del proprio viso e per stare meglio con sé stesse? Se si vi sbagliate di grosso. Non solo il trucco è il primo alleato di una donna che non riesce a convivere come dovrebbe col proprio aspetto: grazie all’uso del giusto tipo di makeup possiamo addirittura proteggere e nutrire la nostra pelle. Come? Basta scegliere i prodotti giusti e non lasciare che matite per gli occhi o fondotinta vecchi di dieci anni restino all’interno del nostro beautycase. Alcuni cosmetici di ultima generazione, oltre a rispettare la nostra pelle, la nutrono e la proteggono dai raggi del sole e dallo smog. Questi ultimi contengono, spesso, vitamine e sono formulati in modo da non aggredire la pelle di chi li utilizza. Dove sorge il problema? Il problema sorge nel momento in cui non ci si accorge del fatto che il cosmetico che si sta utilizzando è scaduto e si continua ad usare un prodotto che, potenzialmente, potrebbe fare del male alla nostra pelle. Bisogna ricordarsi sempre di controllare la data di scadenza dei prodotti che vengono da noi utilizzati: questa deve essere una delle regole fondamentali delle donne che sono solite ricorrere al makeup più o meno spesso. Qual è il prodotto con la data di scadenza più vicina a quella d’acquisto? Il mascara è sicuramente il prodotto dalla scadenza più breve, bisogna, quindi, prestare molta attenzione al fine di non causare danni ai propri occhi. Ogni sei mesi bisognerebbe gettare via il proprio mascara e comprarne uno nuovo. Quando scandono, invece, gli altri prodotti? In media gli ombretti, i gloss ed i rossetti non dovrebbero vivere più a lungo di due anni. Cos’altro bisogna ricordare? Che, sebbene non sia carino rifiutare un po’ di rossetto ad un’amica, sarebbe bene che ognuno usasse i propri cosmetici, onde evitare la proliferazione di fastidiose infezioni.

M.C.