F1, Australia: Vettel domina il primo Gp. Rimonta di Alonso quarto

F1, Australia – Il vincitore del Gran Premio di Australia è Sebastian Vettel, capace di dominare sin dalla prima curva controllando agevolmente tutti gli avversari grazie ad una perfetta simbiosi pilota-mezzo, fatto che candida subito il tedesco ad un possibile bis iridato. Dietro di lui Lewis Hamilton ha cercato in tutti i modi di complicare la vita al tedesco, ma alla fine si deve accontentare del secondo posto, comunque un ottimo risultato che conferma il grande salto di qualità fatto dalla Mclaren rispetto ai test invernali. Terzo la sorpresa Vitaly Petrov, bravissimo a non sbagliare quasi nulla in tutta la durata della corsa, portando finalmente dei sorrisi all’interno del box Lotus-Renault dopo l’infortunio di Kubica e segnando anche un piccolo pezzo di storia visto che mai in Formula uno un russo è salito sul podio. Fernando Alonso alla fine artiglia la quarta piazza, perfetto risultato dopo una difficile rimonta piena di inseguimenti e sorpassi. Lo spagnolo infatti è stato autore di una brutta partenza, risultando alla fine del primo giro addirittura nono. Da lì è iniziato la scalata verso la cima, inneggiando e vincendo duelli contro Button, Massa e Webber, dimostrando tutta la bontà del progetto Ferrari e i grandi margini di crescita possibili. La scuderia di Maranello non è assolutamente fuori dai giochi ed il mondiale resta apertissimo. Delusione invece per l’idolo di casa Mark, mai in grado di reggere il passo del compagno di squadra e alla fine quinto. Male anche Felipe Massa, nono nonostante dei buoni sprazzi con intelligente difese (in primis contro Button, sesto) e anche sorpassi. Perfetta giornata della Sauber che chiude con l’incredibile debuttante Perez settimo e Kobayashi ottavo. Il messicano sembra avere tutte le carte in regola per essere una nuova stella nascente del circus, ma bisognerà vedere come si comporterà nei prossimi appuntamenti. Infine giornata nera per la Mercedes con entrambi i suoi piloti ritirati. La prima corsa quindi manda a piloti, tecnici e tifosi tanti segnali positivi visto che vi è stato vero spettacolo grazie all’ottimo lavoro delle Pirelli e ad un ala mobile che non pare essere un dispositivo tanto inutile e sbagliato. Vedremo in Malesia come si evolverà la situazione. A seguire la classifica finale.

1. Vettel (Red Bull-Renault)
2. Hamilton (McLaren-Mercedes)
3. Petrov (Lotus Renault)
4. Alonso (Ferrari)
5. Webber (Red Bull-Renault)
6. Button (McLaren-Mercedes )
7. Perez (Sauber-Ferrari)
8. Kobayashi (Sauber-Ferrari)
9. Massa (Ferrari)
10. Buemi (Toro Rosso-Ferrari)
11. Sutil (Force India-Mercedes)
12. Di Resta (Force India-Mercedes)
13. Alguersuari (Toro Rosso-Ferrari)
14. Heidfeld (Lotus Renault)
15. Trulli (Team Lotus-Renault)
16. D’Ambrosio (Virgin-Cosworth)

Riccardo Cangini