Basket, ecco le “Final Four” Ncaa: nessuna favorita, sorpresa Vcu

Il basket a stelle e strisce ha eletto le quattro finaliste del torneo universitario Ncaa. E’ da qui che, solitamente, spiccano il volo i tanti campioni che infammiano i parquet dell’Nba: il basket collegiale è una tradizione statunitense, una tradizione importante, spettacolare e che, semmai ci fosse bisogno di conferme, dà frutti. Tanti frutti. Uno degli ultimi? Kevin Durant. Un nome a caso. Una stella a caso.
Tornando alle finali della palla a spicchi delle università, sono tante le sorprese: innanzitutto tutte le teste di serie numero 1 sono state eliminate nei turni precedenti: anche Kansas, la favorita del presidente Usa Barack Obama, ha salvato le pelle.
Le partecipanti alle “Final Four” sono: Connetictut, Kentucky, Butler e Commonwealth. Se i primi due college sono blasonati e sono habitué delle finale del basket collegiale, Butler non è una vera e propria sorpresa: l’ateneo dell’Indiana, infatti, nel 2010 aveva già partecipato alle finali, perdendo solo all’ultimo atto contro Duke.
Ma la vera cenerentola del gruppo è la Victoria Commonwealth University: contro ogni pronostico, il gruppo guidato dal 34enne Shaka Smart è arrivato fino alle “Final Four” partendo dai preliminari e sconfiggendo via via avversari sempre più quotati.
Sarà Houston il teatro delle partite che si preannunciano accesissime e sorprendenti: nella prima semifinale la Vcu affronterà Butler; poi sarà la volta di Kentucky contro Connecticut.
La sfida è lanciata: chi sarà la reginetta del ballo universitario? L’ultima sirena ce lo dirà. Houston, stavolta non ci saranno problemi: solo spettacolo. E talento.

Edoardo Cozza