In ricordo di Walter Chiari

A dicembre di quest’anno si potranno contare vent’anni dal giorno in cui se ne andò Walter Chiari, conduttore televisivo, attore e comico italiano. Per omaggiare la figura di un uomo e di un simbolo della televisione italiana, su Iris, canale del Dtt Mediaset, all’interno della rubrica “Note di Cinema” a cura di Annamaria Fontanella, oggi si parlerà proprio di Walter Chiari e dell’omaggio che la città di Milano ha deciso di porgergli. Durante la puntata, che andrà in onda alle ore diciassette, si parlerà della mostra fotografica che sarà fino al trenta marzo presso il foyer del Teatro Dal Verme, grazie alla quale si avrà modo di ricordare Waler Chiari. Le fotografie presenti all’esposizione ripercorrono la carriera artistica e la vita privata dell’attore e presentatore, evidenziando i particolari della sua esistenza che lo resero celebre e particolare, come il suo amore per le donne. Il figlio che ebbe da Alida Chelli, Simone Annichiarico, parla con parole di immenso affetto e di forte ammirazione del padre: “Un uomo libero. Era una persona estremamente libera. Ma la libertà ha un prezzo mostruoso. Era un uomo che se aveva tre giorni liberi, un weekend, il venerdì sera decideva di prendere un aereo per andare a New York o a Los Angeles a trovare Ava Gardner, per passare una serata con lei e ritornare in Italia dopo qualche giorno, magari pagando anche la penale per uno spettacolo non fatto. Questa è libertà”. Per ciò che concerne il suo rapporto con le donne, Simone Annichiarico ha aggiunto che “Lucia Bosè è stato il più grande amore della sua vita. Non era così strano per uno come lui prendere un aereo, una volta lo ha addirittura noleggiato, giusto per andare a far visita a Lucia Bosè che era malata, portarle un mazzo di fiori e tornare indietro, a Milano.”. La puntata di “Note di Cinema” verrà replicata mercoledì alle diciassette, giovedì alle diciannove e venerdì alle quattordici e trenta.
M.C.