Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Cronaca: Ultime Notizie di Cronaca

Cnr, De Mattei shock: Terremoto in Giappone dono di Dio

CONDIVIDI

Infuria la polemica sul vicepresidente del Cnr, Roberto De Mattei, che in un’intervista a Radio Maria ha dichiarato, riferendosi al Giappone, che i terremoti e lo tsunami “sono una voce terribile ma paterna della bontà di Dio“. Parole, quelle di De Mattei, che provocano la viva reazione degli stessi professori e ricercatori del Cnr, che ne chiedono le dimissioni. Ma il vicepresidente, dal canto suo, si giustifica chiarendo che la sua è solo  una citazione di uno scritto del 1911 di monsignor Mazzella, arcivescovo di Rossano Calabro, che negli stessi termini commentava il terremoto di Messina del 1908. De Mattei, a ben guardare, non è nuovo a simili clamori, e si ricorda ancora un convegno antidarwiniano organizzato dallo stesso nel 1999.

La protesta degli studiosi. “I contenuti dell’intervento del prof. De Mattei non coinvolgono in alcun modo il Cnr. L’intervento non è stato reso nella sua veste di vicepresidente dell’Ente e il contesto in cui esso è stato reso è estraneo alle attività e alle finalità del Cnr”. Il presidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche, Luciano Maiani, commenta così le parole di De Mattei. Dura anche la reazione della Flc, il sindacato Cgil dei lavoratori di scuola, università e ricerca, che addirittura chiede le dimissioni del vicepresidente del Cnr: “Riteniamo che, pur nel rispetto delle credenze di ognuno, esistano dei limiti alle esternazioni, imposti dalle cariche pubbliche che si ricoprono, e che il professor de Mattei li abbia oramai superati abbondantemente – si legge in una nota del sindacato – L’intervista rilasciata gira sul web e il Cnr sta diventando una barzelletta”.

Archibugi: Monsignor Ravasi al posto di De Mattei. C’è anche chi, come il professore Daniele Archibugi, usa l’ironia proponendo di nominare vicepresidente al posto di De Mattei monsignor Gianfranco Ravasi, accusato dallo studioso “evoluzionista” di sostenere “in campo esegetico e scientifico posizioni non del tutto coerenti con la tradizione della Chiesa”. “Sono stato letteralmente tempestato di chiamate, più sul faceto che sul serio, relative alle affermazioni del prof. Roberto de Mattei. In tutta sincerità, queste esternazioni non ci aiutano nel difficile compito di affermare i compiti dell’Ente nella sfera accademica nazionale e internazionale. Capisco che c’è dibattito all’interno di Santa Madre Chiesa, tanto che il cardinale Gianfranco Ravasi, presidente del Pontificio consiglio per la cultura, ha manifestato opinioni del tutto opposte a quelle del prof. de Mattei sull’origine dei terremoti. A questo punto faccio una proposta: perché il cardinale Ravasi non diventa vicepresidente del CNR e il prof. de Mattei  presidente del Pontificio consiglio per la cultura?”, è la provocazione di Archibugi.

Raffaele Emiliano