F1, Hamilton snobba Vettel: “Il mio rivale è Alonso”

F1, Hamilton contro Alonso – Col tempo questa rivalità si è un po’ placata sia perchè uno è passato da una scuderia all’altra, sia perchè i nomi dei rivali sono cambiati ed aumentati. Non per questo però la sfida tra Alonso ed Hamilton si è conclusa ed anzi resta viva e sentita sia nei cuori dei tifosi che degli stessi piloti. A confermalo è Lewis Hamilton in una intervista rilasciata al Guardian: “Io penso che la mia nemesi ed il mio rivale numero 1 sarà sempre FernandoRiguardando al mio esordio, diciamo che se fossimo Senna e Prost, lo vedrei un pò come il mio Prost. Se avessi la possibilità di essere un pilota del passato senza dubbio direi Senna, e sicuramente sceglierei lui per il ruolo di Alain

Come Senna e Prost – Un curioso ed audace esempio che però rende l’idea. I nomi di Senna e Prost infatti sono passati alla storia sia per le loro doti incredibili alla guida ma anche per una rivalità che andava oltre la pista e la vita professionale. Due mondi opposti che per anni hanno infuocato il circus della Formula uno, scrivendo pagine e pagine di momenti indimenticabili. Lewis quindi paragona sé stesso a Senna (entrambi aggressivi e piloti punta Mclaren) mentre lo spagnolo viene accostato ad Alain (guida intelligente sotto l’insegna del cavallino). Tutto preso come un gioco comunque, visto che nella realtà questi due giovani piloti devono ancora farne di strada per potere reggere il confronto contro i  mostri sacri dell’automobilismo.

Vettel? No grazie – Per quanto riguarda il campione del mondo in carica la situazione muta: “Non vedo Vettel come il mio rivale principale. Chiaramente se continuerà ad avere una vettura veloce come ora, probabilmente lo diventerà, ma mi piacerebbe valutarlo avendo delle macchine alla pari.” Effettivamente il tedesco ha avuto sempre la macchina migliore del lotto, un fatto che sminuisce il suo talento: “Lui il nuovo Mansell? Onestamente non gli darei la stessa valutazione che do a Mansell” Per adesso quindi la sfida rimane tra Lewis e Fernando, certi però che a suon di vittorie anche Sebastian diverrà un temibile nemico per tutti, nessuno escluso.

Riccardo Cangini