Sole e prevenzione: 5 mila visite alla pelle gratis con “Myskincheck”

Tre quarti degli italiani non si proteggono dal sole. E’ capillare l’edizione 2011 della campagna “Myskincheck”, progetto di prevenzione del melanoma presentato oggi a Milano e promosso per il terzo anno da Adoi (Associazione dermatologi ospedalieri italiani) e La Roche-Posay. Tre le iniziative previste per una sana abbronzatura: un clic online sul sito www.myskincheck.it, per scoprire le regole d’oro della salute sotto il sole (tumori cutanei, su rischi, prevenzione e diagnosi); il materiale informativo disponibile in mille farmacie italiane e il progetto “100 farmacie + 100 dermatologi”, con 5 mila visite dermatologiche gratuite a disposizione di adulti e bambini da Nord a Sud della Penisola.

100 farmacie coinvolte. Nelle precedenti edizioni (2009 e 2010) l’iniziativa aveva toccato alcune località balneari italiane – con 2.925 visite e neoplasie diagnosticate in un adulto su 20 (5%) e in 9 piccoli su 339 (2,6%) – quest’anno la prevenzione e la diagnosi precoce coinvolgerà le farmacie, quali “luoghi di salute e prevenzione vicini al cittadino”. Dall’11 al 29 aprile ognuna delle 100 farmacie coinvolte potrà distribuire ai propri clienti 50 inviti per uno screening gratuito ai nei, un check-up da effettuare dal 2 al 31 maggio negli ambulatori dei 100 dermatologi del network, verificando così il livello di rischio individuale, il grado di protezione necessario e la mappa dei nei da tenere sotto controllo.

Gli italiani e i rischi del sole. “Sono molte le campagne educative che vengono portate avanti per sensibilizzare gli italiani sui rischi del sole – spiega Ornella De Pità, presidente Adoi – ma ancora molto lavoro deve essere fatto per promuovere un’esposizione prudente ai raggi”. Dai dati raccolti da ‘Myskincheck’ nel 2010, infatti, risulta che ancora oggi nel Belpaese il 51% degli adulti e il 41% dei bimbi si scottano e il 24% degli adulti non utilizzava alcun prodotto solare. Dallo studio Myskincheck 2010 emerge che il 50% dei solari per gli adulti e il 72% degli schermi per bambini vengono acquistati proprio in farmacia”. Un dato sull’efficacia della fotoprotezione ben condotta è emerso da uno studio in collaborazione tra La Roche-Posay e L’Oréal, condotto per 15 anni su 1621 australiani: nel gruppo con fotoprotezione quotidiana (creme più indumenti adeguati) si è dimostrata una riduzione del 73% dei melanomi invasivi.

Adriana Ruggeri