Trapattoni: “se l’Inter vince il derby il campionato è finito”

Trapattoni, derby – L’attuale commissario tecnico della nazionale irlandese Giovanni Trapattoni gioca il derby della madonnina di sabato prossimo in un’intervista rilasciata alla “Gazzetta dello Sport”.
Il tecnico prevede un derby decisivo ai fini dell’assegnazione dello scudetto, esprimendo una leggera preferenza per il Milan.
Chi vince il derby? Io dico Milan. Ma siamo 51%contro 49%. È come una volata al fotofinish”, ha dichiarato. Sarà una partita equilibrata, giocate tra due squadre forti ma che vivono momenti della stagione diversi. Il Milan ha collezionato la miseria di un solo punto nelle ultime due non proibitive partite. L’Inter, dal canto suo, sembra aver ritrovato dopo il passaggio del turno in Champion’s League la giusta convinzione e serenità per poter braccare e superare il Milan in classifica. Nonostante ciò Trapattoni vede ancora il Milan un gradino sopra l’Inter: “perché ha gli uomini giusti per far ‘saltare’l’Inter. Allegri deve trovare la formula giusta, sparigliare le carte. Se le due squadre recitano serene il loro compitino vince l’Inter. Perché è più forte. I rossoneri devono pressare alto, recuperare palloni con quella belva di nome Boateng e fulminare gli avversari con la velocità di Pato. E, soprattutto, di Robinho.” E poi ancora: “il Milan se vuole conquistare lo scudetto deve fermare l’Inter ora. Nel derby. Se Leonardo passa in testa, il campionato è chiuso“. Ce n’è abbastanza per caricare il derby di tensione, ma quando gli si fa notare che il Milan giocherà questa partita cruciale senza l’apporto di Ibrahimovic, il ct non si scompone precisando che il Milan potrà ugualmente avere la meglio sull’Inter, e che l’attaccante svedese sarà decisivo per le partite a seguire.
In fondo, dopo il derby si dovranno giocare ancora 7 partite prima della conclusione del torneo, con 21 punti in palio.

Rosario Amico