Yemen: uomo ucciso dalla polizia durante un corteo (VIDEO)

Sana’a – Le proteste popolari che da mesi stanno attraversando buona parte del mondo arabo continuano ad attirare l’attenzione della comunità internazionale. Se nelle ultime settimane gli occhi rimangono puntati sull’evoluzione delle vicende in Libia dove la repressione nel sangue attuata dal colonnello Muammar Gheddafi ha portato all’intervento militare da parte di diverse nazioni occidentali, tra cui anche l’Italia, la situazione rimane più che calda anche in altri paesi: Bahrein, Siria, Yemen sono tutte nazioni in cui i cittadini hanno deciso di scendere per le strade e alzare la voce contro i propri governanti. L’obiettivo dei manifestanti, il più delle volte, è quello di ottenere riforme in ottica democratica, cambi di rotta da parte di quei governi che si sono sempre comportati come dittature, anche nei casi in cui ufficialmente non risultano esserlo.

Yemen: la polizia spara sulla folla – Le proteste degli yemeniti che hanno deciso di seguire l’esempio degli egiziani e dei tunisini, che già negli scorsi mesi hanno cacciato rispettivamente Hosni Mubarak e Ben Alì, continuano a scontrarsi con la repressione decisa dal presidente Saleh che continua a non voler cedere alle pressioni dei manifestanti. Numerose le vittime delle azioni della polizia che negli ultimi giorni sembra aver intensificato i propri interventi.
Nel video che potrete vedere qui sotto, centinaia di manifestanti, riunitisi in un corteo per le strade della capitale Sana’a, vengono dispersi dai colpi sparati dalla polizia: il videoamatore che stava riprendendo l’apparente normale svolgimento della marcia di protesta, si ritrova d’un tratto a registrare l’assassinio di un uomo. Infatti, subito dopo che la scena si svuota in conseguenza degli spari, un solo manifestante rimane al centro della strada: è morto. Una scia di sangue fluisce sull’asfalto e passano lunghissimi istanti prima che i primi coraggiosi ritornino nel tentativo di soccorrerlo. Sembra la cruda scena di un film, ma purtroppo è tutto tristemente reale.

S. O.