Chieti, gemelline: un operaio dice di averle viste sulla Statale 16

Chieti Alessia e Livia Schepp, le gemelline svizzere di sei anni scomparse ormai da più di due mesi, sarebbero state viste a Vasto, comune in provincia di Chieti. A comunicarlo alle forze dell’ordine, è stato un uomo del posto che ieri ritiene di aver incontrato lungo la statale 16, all’altezza di San Salvo Marina, due bambine dall’aspetto molto simile a quello delle ricercate. Gli agenti della polizia e dei carabinieri della zona hanno subito fatto scattare i dovuti controlli per accertare la presunta veridicità del racconto di questo nuovo testimone oculare, ma al momento nessun riscontro è stato ottenuto. Le forze dell’ordine hanno visitato anche la locale scuola elementare nella speranza che, tra i bambini e le maestre, qualcuno avesse visto le gemelline in giro per il paese.

Testimone: Sono scappate subito via – Di Alessia e Livia si sono perse le tracce dalla fine di gennaio scorso quando andarono in compagnia del loro padre, l’ingegnere della Philip Morris Matthias Schepp, convinte di passare un week end di spensieratezza così come tante altre volte era successo in passato. Quella volta però il destino avrebbe riservato un altro programma: Schepp si è suicidato il 3 febbraio presso la stazione di Cerignola, mentre delle gemelline non si è più saputo nulla. Soltanto una lettera dove l’uomo dichiara di averle uccise, ma senza dare indicazioni ulteriori per verificare la macabra confessione.
Nel corso di questi mesi tanti sono stati gli avvistamenti delle piccole, ma mai si è riusciti a risalire a qualche testimonianza visiva – una fotografia, una ripresa video – che confermasse i racconti. Oggi è la volta di un operaio di Chieti che agli inquirenti abruzzesi ha raccontato di aver visto, nella giornata di ieri, due bambine del tutto simili ad Alessia e Livia, di aver cercato di sapere da loro se avessero bisogno di aiuto ma di averle soltanto viste scappare, probabilmente perché impaurite.
Si fa fatica a capire perché ogni volta che qualcuno sostiene di aver visto le piccole, non si faccia mai qualcosa affinché si riesca a far giungere sul posto le forze dell’ordine. Il dubbio che, anche in situazioni così tristi, qualcuno approfitti della visibilità del caso per ottenere un po’ di insperata fama, è forte.

S. O.