Juventus, a Roma senza Chiellini

Juventus senza Chiellini –Pesante tegola per la Juventus di Del Neri che quasi sicuramente domenica sera, in occasione dell’importante sfida dell’Olimpico contro la Juventus, dovrà fare a meno di Giorgio Chiellini. Il centrale difensivo infatti ha riportato una contrattura al retto femorale della coscia destra durante l’amichevole dell’Italia disputata ieri a Kiev e vinta dagli azzurri per 2-0. L’ex difensore del Livorno è uscito dal campo dopo soli 10′ e la prognosi sembrerebbe essere di circa 10 giorni. Gli infortuni continuano così a mietere vittime in casa Juventus, da ormai due anni i bianconeri sono quasi sempre costretti a rinunciare almeno ad una pedina dello scacchiere.

Parla Marotta – Nel frattempo attraverso le pagine del Corriere dello Sport l’a.d. bianconero Marotta ha sottolineato l’importanza della partita di domenica contro i giallorossi augurandosi una vittoria che possa fungere da trampolino di lancio per queste ultime giornate: “La posta in palio è sicuramente di primo livello per cui mi aspetto una partita corretta da parte dei protagonisti in campo e apprezzata dal pubblico. Speriamo la Juventus riesca ad imprimere un significato importante a questa gara non solo in termini di risultato ma anche di prestazione e che sia uno spot per il calcio dal punto di vista dello spettacolo“. Chiellini non ci sarà:L‘eventuale sostituto sia all’altezza della situazione”.

Del Neri separato in casa? – Non è mancata qualche battuta su quello che sarà la Juventus il prossimo anno. In particolar modo in questi giorni circolano diversi nomi attorno alla panchina bianconera, da Lippi a Spalletti. Per Del Neri è una situazione da separato in casa?Ora c’è lui ed è giusto farlo lavorare con la dovuta tranquillità, anche se è nella mia responsabilità decidere delle sorti di un allenatore. Stiamo vivendo un’annata un pò particolare, un momento di rinnovamento che non ha ancora trovato il suo culmine in quello che sono i cambiamenti. Certo, mancano i risultati, la gente vuole dei risultati ed è giusto che sia così, noi reclamiamo solo un pò di pazienza”.

Simone Meloni