Home Interni: Scopri cosa accade Oggi in Italia Politica

Sbarchi: Berlusconi oggi a Lampedusa. “Sono poveri cristi, vanno aiutati”.

CONDIVIDI

Berlusconi oggi sarà a Lampedusa, l’isola siciliana in cui da settimane sbarcano immigrati senza sosta, arrivando a superare anche il numero dei residenti.
La situazione è al collasso, ma per il momento non ci sono grandi soluzioni in vista.
Il premier prende le distanze dalla posizione della Lega e in particolar modo da Bossi che da buon Ministro della Repubblica ha inviato gli immigrati ad andare “fuori dalle balle”.

Berlusconi a Lampedusa – L’imperativo che il presidente del Consiglio, Silvio Berlusconi, ha posto come tema centrale al vertice di ieri sera a Palazzo Grazioli convocato per fare il punto sull’emergenza immigrazione che sta colpendo Lampedusa, è risolvere il problema.
Berlusconi infatti, oggi sarà nell’isola verso le 13 ed è preoccupato sia per i numeri della crisi, che vedono oltre 6.000 rifugiati giunti in pochi giorni, che per la portata delle conseguenze, turismo in testa.
Ma, secondo diversi ministri presenti ieri sera fino a tardi al vertice con Berlusconi a Palazzo Grazioli, il presidente del Consiglio ci tiene a dare all’azione del suo governo un’ispirazione ben diversa da quella data ieri da Bossi.
”Sono poveri cristi, la loro è una fuga da un mondo senza libertà, democrazia e benessere”.
Il premier ha anche sottolineato la necessità di: ”distribuire i pesi in tutte le regioni” dell’emergenza immigrazione: è uno dei concetti espressi dal presidente del Consiglio Silvio Berlusconi nel corso del vertice di ieri sera a palazzo Grazioli. 
Nel corso della riunione Berlusconi ha anche ricordato ”quando da ragazzo andava a Lampedusa. Ci ha descritto come era la spiaggia del Conigli, il verde che c’era e ora non c’è più, ma che vuole far ritornare”.  

La soluzione di Bossi – Nel momento in cui occorrono grandi decisioni e soprattutto idee su come risolvere il collasso di Lampedusa, Umberto Bossi accende la polemica per risollevare i consensi del partito, scesi bruscamente nelle ultime settimane, e lo fa a modo suo, quello di sempre.
La soluzione per l’emergenza immigrati? Fora dai ball”. Questa la risposta del ministro ai cronisti alla Camera.
Una frase che scatena evidentemente diverse reazioni. Per la presidente dei senatori del Pd Anna Finocchiaro, le dichiarazioni di Bossi sono “non degne di un ministro” e “dietro le sparate propagandistiche si nasconde solo l’incapacità del governo Berlusconi ad affrontare, con la legge voluta e votata dalla destra, un’emergenza“. “Bossi si dovrebbe vergognare, dice il presidente della Regione siciliana, Raffaele Lombardo. “Se avesse visto quello che accade a Lampedusa, così come lo abbiamo visto noi, si sarebbe dovuto vergognare delle sue affermazioni“.

 Matteo Oliviero