MotoGP, rivelazione shock: “Pedrosa ha rischiato la paralisi”

MotoGP, rivelazione paralisi – Vederlo sofferente e abbattuto nel morale non ha fatto piacere a nessuno e certamente quel podio a Losail avrà avuto un sapore dannatamente amaro. Dani Pedrosa infatti è arrivato alla fine della prima gara con il braccio sinistro nuovamente addormentato, nonostante i tanti mesi di cura seguiti alla lettera per recuperare appieno dalla brutta caduta di Motegi 2010, fatto che tranciò di netto tutti i suoi sogni iridati. Il problema però è che tale infortunio si sta rilevando più grave del previsto, con tanto di clamorosa affermazione da parte del dottor Mir: “Con l’incidente che gli è capitato, Dani ha rischiato la paralisi del braccio destro”

Grave infortunio – Delle parole davvero inaspettate dette dallo stesso medico che segue da sempre gli infortuni del piccolo pilota spagnolo, più volte protagonista di brutte cadute e fratture sia alle spalle che alle gambe. L’ultima disavventura però ha creato molti più problemi di una sola frattura, visto che in mezzo sono andati anche i delicatissimi nervi della spalla e braccio sinistro ed ecco spiegato il perchè di quelle infiammazioni e perdita totale di sensibilità, un fatto gravissimo per un atleta in attività. Il peggio però sembra passato: “L’infortunio alla clavicola è stato completamente recuperatocontinua il dottore: “Ma il problema sta nel plesso solare, che ha subito un brutto trauma

Possibile operazione – Questo vuole dire che il recupero non è arrivato al 100% ed occorre intervenire per velocizzare i tempi di guarigione: “”Ora il nostro obiettivo è di sistemare questa lesione, che procura dolore ed intorpidimento del braccio .Non è escluso che possa essere sottoposto ad una nuova operazione alla clavicolaUn intervento che potrebbe essere fatto nel mese di sosta tra il Gp di Spagna e quello del Portogallo. Non solo Rossi sarà quindi costretto a stringere i denti ma anche il suo collega spagnolo. Di certo non è stato un inizio di stagione positivo, con il campionato 2011 che pian pino sta già andando nelle mani del fenomenale Casey Stoner.

Riccardo Cangini