Roma: stretta sull’alcol dopo il pestaggio di Campo de’ Fiori

E’ giro di vite sull’alcol dopo il violento pestaggio, avvenuto nella notte tra sabato e domenica nella centralissima Campo de’ Fiori, ai danni di un 21enne inglese che, completamente ubriaco, si era spogliato nella piazza (qui il video dell’aggressione). Il sindaco Gianni Alemanno ha predisposto un’ordinanza valida dal primo aprile al 30 giugno, che pone limiti alla vendita e al consumo di bevande alcoliche nei luoghi di ritrovo simbolo della ‘movida‘ notturna capitolina. La misura adottata dal Campidoglio prevede il divieto di vendere bevande alcoliche al di fuori del locale di vendita dalle 23 fino alla chiusura degli esercizi. Ma non solo: è anche vietato, dalle 23 alle 6 del mattino, il consumo di bevande alcoliche nelle strade pubbliche o “aperte al pubblico transito”.

Il questore: al via controlli più severi. ”Per l’episodio accaduto sabato notte a Campo de’ Fiori sono già state impegnate tutte le energie. Per la pianificazione dei controlli per la movida, in particolare in vista della prossima stagione estiva, stiamo orientando l’attenzione verso Campo de’ Fiori ma anche verso tutte le altre aree interessate da una significativa presenza di locali e frequentazione di pubblico, soprattutto giovanile”. A dichiararlo è il questore di Roma, Francesco Tagliente. ”Per questo – aggiunge – sono impegnate tutte le forze di polizia presenti sul territorio. Nella zona del commissariato Trevi le verifiche amministrative sono già state intensificate da alcune settimane, così come i controlli per l’ebbrezza al volante – sottolinea il questore – In linea con la politica del partenariato, nelle scorse settimane abbiamo incontrato il presidente del I municipio, le associazioni dei residenti e i commissariati di Trastevere, Celio, San Lorenzo ed Esquilino al fine di confrontarsi sulle esigenze dei cittadini e degli operatori economici delle singole aree, per un ancora migliore orientamento dell’attività di controllo”.

Il comandante della Municipale. “Sono stati avviati accertamenti di ufficio che sono doverosi, per chiarire il perché del ritardo che c’è stato di alcuni minuti e che avrebbe consentito ai nostri uomini e alle forze dell’ordine di arrivare qualche istante prima”, spiega il comandante della polizia municipale Angelo Giuliani, a margine di un convegno sulla sicurezza a Roma Capitale. “Si è trattato comunque di un’azione violenta che è durata pochissimo tempo. Questi accertamenti – conclude Giuliani – sono finalizzati a chiarire cosa è esattamente accaduto sabato notte. Il servizio a Campo de’ Fiori è fitto”.

R. E.