Juventus, infortunio muscolare per Del Piero. Fuori 15 giorni

Stop Del Piero – Non bastassero la miriade di infortuni che anche quest’anno hanno investito la Juventus (non ultimo lo stop di Chiellini nell’amichevole Ucraina-Italia) da oggi anche un altra pedina si ferma ai box. Si tratta niente meno che di capitan Alessandro Del Piero vittima ieri di un infortunio muscolare rimediato in allenamento che lo terrà lontano dai campi di gioco per circa due settimane. Anche ‘Pinturicchio’ dovrà quindi rinunciare alla sfida di domenica sera contro la Roma dell’amico Totti. Un’assenza importante visto la sua incidenza nelle ultime gare dei bianconeri (solo domenica scorsa ad esempio ha consentito a Del Neri di portare a casa i 3 punti contro il Brescia).

Iniziativa per il Giappone – Il numero 10 della Juventus ha parlato oggi ai margini di una conferenza tenuta a Torino per illustrare il suo progetto di aiuto al popolo giapponese colpito dal sisma: “Sono stato molto colpito dal terremoto del 11 marzo, l’Imperatore diceva che è stata la tragedia più grande dopo Hiroshima. I miei legami con il Giappone sono tutti bellissimi. Ho vinto un’Intercontinentale, ho fatto il ritiro con la Nazionale nel 2002 proprio a Sendai, ora devastata: il popolo giapnese mi ha dato affetto. La mattina dell’11 marzo ho voluto inviare su Facebook un messaggio di dolore e vicinanza”.

“Dobbiamo avere fiducia” – Interpellato su come la Juventus possa uscire dal periodo nero che sta attraversando Del Piero risponde: “Magari saperlo, significherebbe sapere quello che è giusto fare, di sicuro quello che non è mai mancato qui è l’impegno anche se delle volte sembra che non ci sia, non è mancanza di impegno. Credo che la cosa importante in momenti così delicati sia l’impegno, la dedizione, l’amore deve essere al massimo, quando questo lo è, la soluzione si trova. Abbiamo avuto a che fare con momenti molto particolari dal 2006 in avanti, una casa si costruisce con fondamenta molto forti e per farlo serve tempo, deve esserci fiducia e impegno, e chiaramente soddisfazioni da dare ai tifosi”.

Simone Meloni