125, Spagna: sorprendente pole di Cortese

125, Spagna – Sorpresa firmata Sandro Cortese nelle qualifiche ufficiali per le ottave di litro. Il tedesco dalle chiare origini italiane riesce a precede il favorito Terol e prendersi la pole position, prova che il feeling con la nuova squadra è già stato trovato e si può anche puntare in alto in vista della gara. Il leader del mondiale Nico comunque è staccato solo da due decimi e forse sul passo gara è ancora il più forte, segno che per la prima posizione i giochi sono più o meno segnati. Dietro ancora dominio della Spagna grazie ai bravi Faubel, Vazquez e Zarco. Domani comunque la gara si prospetta interessante e combattuta, anche considerando il fatto che è prevista pioggia, fattore che rimescolerà completamente i valori in campo.

Male gli italiani – I nostri piloti invece sono ancora indietro e lontanissimi dal groppone dei più forti. Dopo la promettente prima prova del Qatar, Simone Grotzkyj Giorni non và oltre la venticinquesima piazza, preceduto di una posizione da Luigi Marciano, il migliore degli italiani. Male anche Alessandro Tonucci e Francesco Mauriello, relegati nel fondo e perfetto specchio della crisi di giovani talenti che la nostra scuola di motociclismo deve affrontare. Un duro colpo dopo anni di trionfi e gioie proprio in questa ormai leggendaria cilindrata.

Classifica – Bisognerà vedere come Sandro Cortese si giocherà le sue carte contro la temibile flotta spagnola e soprattutto contro un Terol già lanciato verso un titolo che quasi tutto lo danno per scontato nonostante il mondiale sia appena iniziato. A seguire la griglia di partenza: 01)Sandro Cortese 02)Nico Terol 03)Hector Faubel 04)Efren Vazquez 05)Johann Zarco 06)Luis Salom 07)Jonas Folger 08)Miguel Oliveira 09)Maverick Vinales 10)Sergio Gadea 11)Danny Kent 12)Alberto Moncayo 13)Louis Rossi 14)Jasper Iwema 15) Taylor Mackenzie 16)Jakub Kornfeil 17)Zulfahmi Khairuddin 18)Adrian Martin 19)Danny Webb 20)Josep Rodriguez  21)Hiroki Ono 22)Niklas Ajo 23)Marcel Schrotter 24)Luigi Morciano 25)Simone Grotzkyj Giorgi

Riccardo Cangini