Dopo quasi 40 anni, “Il ratto dal serraglio” di Mozart torna all’Opera di Roma

Il ratto dal serraglio di nuovo a Roma – Dopo quasi quaranta anni di assenza, torna al Teatro dell’Opera di Roma Die Entfuhrung aus dem Serail di Wolfgang Amadeus Mozart. L’opera sarà in scena da martedì 12 aprile in lingua originale con sovra titoli in italiano, nel nuovo allestimento firmato dal regista britannico Graham Vick, con la direzione del Maestro Gabriele Ferro e le scenografie e i costumi di Richard Hudson, vincitore di numerosi premi internazionali. Nel cast Maria Grazia Schiavo/Claudia Boyle (Konstanze), Rodney Clarke (Selim), Charles Castronovo/Antonio Poli (Belmonte), Beate Ritter (Blonde), Cosmin Ifrim (Pedrillo), Jaco Hujipen (Osmin).

Artista di fama mondiale, Graham  Vick è tra i più applauditi interpreti d’opera lirica in Europa e negli Stati Uniti. Il suo stile innovatore ma sempre attento alla comprensione del testo si traduce in soluzioni sceniche di grande impatto emotivo. Per l’allestimento de “Il ratto dal serraglio”, il regista si è concentrato principalmente sulla parola, sulla lingua, il tedesco, che Mozart, l’autore che più ha frequentato nell’arco dei trent’anni di carriera, scelse per il suo primo significativo capolavoro, scritto sul modello del Singspiel. «La cosa più importante – ha spiegato Vick – è di non tentare di avvicinare l’opera a noi, ai nostri giorni, perché lo ha già fatto Mozart, che essendo un genio assoluto, ha tutto previsto e tutto scritto. Tutti i sentimenti, tutte le motivazioni dei personaggi sono già lì».

Teatro dell’Opera di Roma
Il ratto dal serraglio – Die Entfuhrung aus dem Serail
dal 12 al 19 aprile 2011
Per informazioni http://www.operaroma.it

Valentina De Simone