Calciomercato Milan: Berlusconi boccia Balotelli

Milan, Berlusconi – Le marachelle in terra inglese compiute da Mario Balotelli non sono passate inosservate in casa Milan. Il presidente Silvio Berlusconi, infatti, raggiante per il successo del suo Milan ieri sera nel derby, ha definito lo stile di vita dell’attaccante del Manchester City “lontano dallo stile Milan”.
Perdono peso dunque le voci di mercato che vedevano Balotelli prossimo ad un passaggio in rossonero.

Scudetto più vicino – La vittoria di ieri sera nel derby può alla fine risultare decisiva ai fini della corsa scudetto per i colori rossoneri, ma il presidente Berlusconi, che ieri sera non era allo stadio durante la partita dei suoi, non si sbilancia e precisa che lo scudetto è ancora lontano sette partite.
Ventuno i punti in palio da qui alla fine del torneo, di fatto tutto è ancora possibile.
Berlusconi esprime anche un pensiero per Leonardo, il neo-allenatore dell’Inter ieri al suo primo derby con i nerazzurri dopo 14 anni di Milan: “gli faccio di cuore i piu affettuosi auguri, affinché possa fare bene e restare all’Inter, il derby è una storia diversa, voglio bene a Leonardo, ha dato tanto al Milan, non ho che sentimenti affettuosi“.

No a Balotelli – Non è un momento d’oro per Balotelli al Manchester City di Mancini.
Le continue bizze del campione di origine palermitana, che sono diventate ormai il suo marchio di fabbrica, non sono sfuggite al presidente del Milan, il cui interesse verso l’ingaggio del giocatore si è affievolito: “c‘è uno stile Milan che non mi sembra sia così vicino a quello di Balotelli. E’ un bravissimo ragazzo che ogni tanto ha delle distrazioni, si distrae diciamo così”.
Continue distrazioni che stanno minando irreparabilmente la carriera di uno dei più grossi talenti del nostro calcio.
E il talento va spesso a braccetto con la follia. Sarebbe bene però trovare una misura.

Rosario Amico