Energy drink: ne hai davvero bisogno?

Sono molti i maschietti che cedono al fascino magnetico degli energy drink pur di essere sempre scattanti e pronti ad affrontare le fatiche quotidiane. Effettivamente gli energy drink possono costituire un valido alleato nella battaglia giornaliera alla stanchezza, contro la quale molti uomini devono combattere ogni giorno, ma a che prezzo? Il fatto che gli energy drink funzionino davvero è indubbio, il problema si pone nel momento in cui ci si chiede il perché determinati prodotti riescano a farci ottenere dei simili risultati. I vari energy drink funzionano perché contengono ingredienti quali la caffeina e la taurina, che a lungo andare non fanno che nuocere all’organismo di chi li assume. Vediamo di analizzare meglio il problema.

La caffeina indubbiamente aiuta chi la assume a rimanere sveglio ed a fronteggiare la stanchezza, ma un uso eccessivo e prolungato di quest’ultima potrebbe comportare problemi legati all’ansia e non solo. La caffeina agisce anche sull’apparato gastrointestinale, e può provocare disturbi gastrici. Anche un aumento della pressione arteriosa potrebbe essere la diretta conseguenza di un’assunzione eccessiva e sregolata di caffeina. Che dire, invece, della taurina? Non esistono ricerche che documentino gli effetti collaterali di un uso prolungato e sregolato di taurina. Si sa per certo, però, che il fabbisogno di tale amminoacido, il cui ruolo è decisamente importante all’interno del processo di sintesi degli acidi biliari, viene solitamente soddisfatto se si segue una dieta varia e sana. Sembra che un eccesso di taurina possa provocare problemi simili a quelli che possono in sorgere in seguito ad un consumo eccessivo di caffeina.

Molte delle persone che sono solite assumere degli energy drink potrebbe benissimo evitare di ricorrere a simili espedienti e, magari, provare a seguire un’alimentazione più sana e ricca di proteine e di vitamine del gruppo B, che non possono fare altro che giovare all’organismo di chiunque.

M.C.