Tennis, Wta Miami: trionfo Azarenka, la Sharapova è ko

Miami, trionfo Azarenka – La giusta conclusione di un torneo giocato sopra le righe: la bielorussa Victoria Azarenka ha conquistato il torneo Wta di Miami superando nettamente la russa Maria Sharapova in una finale mai stata in discussione.
La chiave del match è una sola: la poca incisività della russa al servizio. Numeri impietosi: solo il 57% di prime palle servite con una percentuale di punti guadagnati ancora inferiore: 46% sulle prime e 35% sulle seconde. Una disfatta che ha dato via libera alla bielorussa che ha trionfato 6-1 6-4. Facile facile.

Cronaca di un trionfo – La bionda ex numero 1 del mondo ha da subito mostrato i problemi in fase di servizio: ci vogliono 7 game perchè la Sharapova riesca a tenere un turno di battuta. La Azarenka non ha avuto problemi di sorta: chiuso sul 6-1 il primo parziale, ha raggiunto il risultato di 4-0 sul secondo. E’ qui che la siberiana mostra orgoglio e carattere: ritorna sul 5-3 dove annulla due palle match alla bielorussa, ma poi cede nel turno successivo: 6-4 il punteggio del secondo set e Azarenka in trionfo.

Sesto sigillo – Per la 21enne di Minsk si tratta del sesto successo in un torneo di singolo: nel 2009 aveva già trionfato in quel di Miami, oltre che a Brisbane e Memphis; l’anno scorso le vittorie a Mosca e Stanford. Ora il nuovo sigillo in terra di Florida.
Con questa vittoria la Azarenka consolida la sua posizione all’interno della top ten della classifica Wta, mentre la Sharapova rientra tra le prime dieci dopo due anni di assenza.

Edoardo Cozza